La Fondazione Cassa Rurale Val di Non (Tn) ha messo in palio sei borse di studio del valore di 2.500 euro ciascuna ad altrettanti giovani del territorio impegnati nella realizzazione di una tesi di laurea magistrale che approfondisca lo sviluppo futuro dell’Anaunia.

Lavori e progetti che potranno poi essere presi in considerazione da giovani imprenditori e stimolare le iniziative di “start-up” innovative. Il bando è aperto ai residenti in Val di Non, che nell’anno accademico 2019-2020 siano almeno iscritti al secondo anno di una qualsiasi laurea magistrale e intendano laurearsi entro il 30 giugno 2021, come anche agli studenti che stiano redigendo o abbiano intenzione di redigere la tesi di laurea su un tema in grado di contribuire alla miglior comprensione e sviluppo del sistema economico locale.

Bando per borse di studio Cassa Rurale Vla di Non

“In questo momento storico – ha spiegato Dino Magnani, presidente della Fondazione Cassa Rurale Val di Noncredo sia importante e significativo poter sperare nella progettazione di un nuovo futuro. Un futuro che possa coniugare economia con benessere sociale, progresso umano e sviluppo sostenibile. Sapersi relazionare con tolleranza e aiutarci, cooperando”.

Le regole per partecipare al bando

  • Residenti in un Comune della Val di Non che nell’anno accademico 2019-2020 siano almeno iscritti al secondo anno di qualsiasi laurea magistrale e intendano laurearsi entro il 30 giugno 2021 e studenti non residenti in Valle, ma la loro domanda sarà presa in considerazione solo se rimarranno delle borse non assegnate.
  • Studenti che stiano redigendo o abbiano intenzione di redigere la tesi di laurea su un tema potenzialmente in grado di contribuire alla miglior comprensione del sistema economico della Valle, delle sue caratteristiche e potenzialità, oppure che proponga idee o sviluppi che possono contribuire al potenziamento dell’economia locale

Cosa è richiesto ai vincitori

  • Consegnare entro un mese dalla data di laurea copia della tesi e una sintesi della stessa della lunghezza di non oltre 8.000 parole, tabelle e bibliografia escluse.
  • Rielaborare in caso di richiesta da parte della Fondazione i materiali di cui al punto precedente ai fini della loro pubblicazione.
  • Partecipare ad almeno tre incontri di coordinamento e verifica dell’attività o di presentazione dei risultati, nelle date che saranno indicate dalla Fondazione.

Il bando è scaricabile sul sito www.crvaldinon.it, mentre la domanda di partecipazione dovrà essere inviata entro il 31 agosto 2020 a fondazione@crvaldinon.it