Credito Cooperativo Romagnolo sostiene la raccolta fondi online per il restauro di un luogo identitario della città di Cesena: la via delle Scalette, l’antico percorso che dai Giardini pubblici porta all’Abbazia del Monte di Cesena.

Un progetto collettivo che acquista un senso ancora più profondo in un momento storico come quello stiamo vivendo, nel quale la Banca non ha mai smesso di dare il proprio sostegno alle imprese e alle famiglie del territorio.

LA RACCOLTA FONDI

La via delle Scalette è un luogo “di famiglia” per tutti i cesenati. Una via palcoscenico della vita comunitaria cittadina, che mette in relazione il volto laico della città con la sua dimensione più spirituale, e che accompagna chi la percorre in una sorta di cammino di purificazione, che prende avvio nel caos cittadino e che trova la sua destinazione tra le mura di una Basilica millenaria. 

Per restaurare la via, fatta di ciottoli e gradini, Comune di Cesena e Diocesi di Cesena Sarsina, con il sostegno di CCR  e grazie alla collaborazione dell’Associazione “Benigno Zaccagnini” e della Società Amici del Monte hanno lanciato la raccolta fondi “Passo dopo passo, diamo nuova vita alle Scalette” che si propone di raccogliere 100.000 euro entro il 15 agosto con l’aiuto di tutti i cesenati che vorranno partecipare con una donazione, piccola o grande che sia.

IL PROGETTO DI RESTAURO

I fondi raccolti, a cui si aggiungono 150.000 euro stanziati dal Comune di Cesena, serviranno per sistemare il sottofondo stradale, in alcuni tratti dissestato dal tempo e dal passaggio dei carri armati durante la Seconda Guerra Mondiale, ricostruire la via con i ciottoli recuperati dalla demolizione, integrati per le parti mancanti, ripristinare alcuni tratti sconnessi o con avvallamenti e ricostruire le parti deteriorate della scalinata. Sarà inoltre realizzato un nuovo percorso della Via Crucis, installando 14 stazioni composte da un’edicola in mattoni e marmo sulle quali verranno posizionate le formelle realizzate dall’artista cesenate Ilario Fioravanti.