11° Quaderno

"La finanza ad impatto sociale" è stato curato da Claudia Gonnella e Silvia Cerlenco con la prefazione del Professor Stefano Zamagni, Ordinario di Economia Politica all’Università di Bologna.

Obiettivo del nuovo Quaderno è quello di analizzare il nuovo complesso settore dei prodotti finanziari che, oltre a generare un rendimento atteso, siano in grado di generare un impatto misurabile a livello sociale ed ambientale. Come scrive il Professor Zamagni nella sua prefazione, “il tema si lega molto bene a quello della riforma del Terzo Settore e scardina l’opinione prevalente secondo la quale l’arena del mercato è popolata soltanto da imprese il cui fine è il profitto”.
Negli ultimi anni si è difatti assistito alla nascita di una sorta di “movimento di opinione” basato sulla ricerca di un nuovo modo di intendere la finanza – all’interno di un mercato che mantiene comunque le sue caratteristiche – capace, da un lato, di creare la redditività attesa da un investimento e, dall’altro, di generare impatto sociale vero, misurabile.
In questa nuova visione della finanza analizzata nel quaderno nascono strumenti e metodologie del tutto nuovi come i Social Bond; i Social Impact Bond;  il Crowfunding; la stessa Sharing economy, ecc. a testimoniare come il periodo storico che stiamo vivendo sembra aver decisamente superato la logica di una “residualità” di un beneficio indiretto per stakeholders non sempre definiti a priori, per definire strumenti innovativi in grado di coniugare efficienza (redditività) ad alto valore aggiunto sociale.

La finanza ad impatto sociale

Clicca qui per scaricare il quaderno

Cedola di prenotazione