10° Quaderno 2015

La dea bendata. Viaggio nella società dell’azzardo” è stato curato dal giornalista Marco Dari Mattiacci e si avvale della prefazione del Professor Leonardo Becchetti, docente di economia politica all’Università di Roma “Tor Vergata”.
 
Obiettivo del Quaderno è quello di analizzare il complesso fenomeno della ludopatia. Una vera e propria patologia legata all’abuso del gioco d’azzardo che, poco visibile per le sue stesse caratteristiche e  trattata superficialmente dai media, è in realtà una diffusa piaga sociale dalla quale nessun territorio o classe sociale può dirsi escluso (l’Italia è il primo mercato del gioco d’azzardo in Europa, con 1.400 euro di spesa annua pro capite).
Si tratta, pertanto, di un argomento che non può non interessare le Banche di Credito Cooperativo (le quali in molti casi, per la verità, hanno già attivato sul territorio azioni di sensibilizzazione o contrasto). Perché si tratta di banche che hanno a cuore le sorti delle loro comunità; perché la ludopatia ha attinenza diretta con il tema dell’uso responsabile del denaro e di una sana educazione finanziaria; perché è una zona grigia dalla quale si può facilmente scivolare nel sottobosco dell’usura ed alimentare l’economia illegale.
Il Quaderno indica, per questo, alcune soluzioni facilmente praticabili per attivare una concreta azione di contrasto al fenomeno: dall’invio dell’estratto conto, quando cointestato, a tutti i titolari (un semplice escamotage per consentire il controllo delle spese mensili);  all’utilizzo di carte elettroniche prepagate con plafond prefissati (in collaborazione con gli esercenti, come avviene ad esempio in Finlandia); alla possibilità di offrire percorsi di informazione e sensibilizzazione (in collaborazione con le associazioni che si dedicano all’assistenza ai ludopatici ed ai loro familiari).
Completano il Quaderno alcune interviste a giocatori che oggi hanno intrapreso un percorso di recupero, dopo essere scivolati al punto più basso del baratro della ludopatia. Pagine toccanti, che – meglio di ogni altra spiegazione – fanno capire quali drammi personali e familiari si possano nascondere dietro un fenomeno di cui è spesso difficile parlare, perché rompe gli equilibri della vita di relazione e quel grande collante sociale che si chiama fiducia.
 

quaderno2015

clicca qui per scaricare il quaderno

cedola di prenotazione

 
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra