6° Quaderno 2012

Il nuovo Quaderno è dedicato, come recita il titolo, all’esperienza originale dei Tutor (oggi in pensione) che si mettono gratuitamente al servizio consulenziale del ragazzi delle cooperative giovanili del Mezzogiorno, inserite nel progetto “Laboratorio Sud” della stessa Fondazione. E che non a caso vede la luce a pochi mesi dall’avvio dell’ Anno Europeo dell’Invecchiamento Attivo e della Solidarietà tra generazioni, proclamato dall’Unione Europea per il 2012.

Il titolo, “Un ponte tra generazioni”, vuole allora sottolineare il grande valore di una esperienza che valorizza ancora le tante eccellenze e professionalità sviluppate nel tempo all’interno del Credito Cooperativo, in una sorta di “trasmissione del sapere” a favore delle giovani generazioni. Queste ultime oggi  disorientate da una crisi che sembra non finire e da un futuro che appare quanto meno incerto. Allo stesso tempo questo “modello” può essere un valido contributo alla definizione di politiche sociali finalizzate a garantire, con l’aumento delle aspettative di vita, una sua qualità elevata anche “dopo” il termine del lavoro tradizionale.

In questo senso sono davvero molteplici le valenze del programma di affiancamento dei “Tutor” alle cooperative del Sud che il volume presenta e racconta, anche grazie alla viva voce dei protagonisti. Siano, questi,  ex direttori di BCC  o i tanti  giovani che hanno accolto con entusiasmo l’aiuto offerto, non senza difficoltà iniziali dettate, spesso, proprio dalla mancanza di un valido “ponte” tra generazioni. Sono storie, peraltro, anche molto belle dal punto di vista umano. Nel tempo sono, difatti, nate amicizie profonde capaci anche di andare oltre stereotipi come la distanza culturale tra nord e sud. Favorite dalla bellezza dei territori e da una umanità profonda, che spesso chiede solo di essere scoperta.

Il volume, infine, presenta nell’ultimo capitolo una sorta di rassegna delle migliori pratiche che oggi, in Italia, sono definite da organismi pubblici e privati per favorire un invecchiamento attivo e di qualità. Utili anche, in ultima analisi, alle nostre  Banche per comprendere sempre meglio la realtà di un Paese che cambia profondamente e velocemente, e quindi poter adattare la propria azione alle nuove esigenze di fasce sempre più ampie di popolazione.

Un ponte tra generazioni

 
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra