Linee Guida ABI per la valutazione degli immobili in garanzia delle esposizioni creditizie

L’ABI - con la condivisione dell’Agenzia del Territorio - ha elaborato specifiche “Linee guida per le valutazioni degli immobili in garanzia delle esposizioni creditizie” finalizzate a garantire la trasparenza nella corretta valutazione degli immobili quale elemento essenziale per assicurare la stabilità e l’efficienza del mercato, con riferimento sia alle attività di erogazione dei crediti sia alle emissioni o acquisizioni di titoli rappresentativi di operazioni di cartolarizzazione e di obbligazioni bancarie garantite.

In particolare, tali Linee guida intendono definire una prassi per agevolare gli intermediari nell’applicazione dei criteri generali di valutazione e di sorveglianza sugli immobili a garanzia di esposizioni creditizie, in attuazione alle disposizioni di vigilanza della Banca d’Italia (circolare del 27 dicembre 2006, n. 263, Titolo II, Capitolo I, Sezione IV) al fine di riconoscere gli immobili come idonei strumenti di mitigazione del rischio di credito.

L’elaborazione delle Linee guida risponde, inoltre, all’esigenza di introdurre criteri di riferimento omogenei in tale materia con riferimento specifico (i) agli indicatori di superficie o di volume; (ii) alle metodologie di valutazione adottate (per capitalizzazione del reddito, per stima comparativa, ecc.); (iii) al livello di professionalità dei periti incaricati della valutazione.

Si pubblica, di seguito, l'elenco delle BCC-CR che hanno aderito alle citate Linee guida.

Per informazioni, scarica Linee Guida ABI (versione ottobre 2010), Linee Guida ABI (versione aggiornata maggio 2011) e Linee Guida ABI (versione aggiornata dicembre 2015).

Consulta l’elenco delle BCC-CR aderenti alle linee guida

Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra