Punto Macro Internazionale e Punto Macro Italia

Punto Macro Internazionale e Punto Macro Italia sono le due note di analisi macroeconomica mensili realizzate da economisti del Servizio Studi, Ricerche e Statistiche di Federcasse:

• “Punto Macro Internazionale” contiene un arricchito quadro macroeconomico internazionale (Mondo, USA, Cina e Paesi Emergenti, Giappone, Zona Euro, Regno Unito), tenendo conto della sempre maggiore complessità del contesto internazionale. Sono confermate le sintesi sui temi di maggiore rilevanza (politica monetaria) e sui principali mercati finanziari (tassi di cambio, titoli di stato e obbligazionario, azioni e commodities).
• “Punto Macro Italia” presenta gli aspetti salienti della congiuntura italiana e del mercato dei titoli di stato italiani.

» Scarica tutti i Punto Macro

 

Editoriale Luglio 2017 Punto Macro Internazionale

Federal Reserve, in rialzo i tassi

1) La Federal Reserve alza ancora i tassi ufficiali. La Banca Centrale americana ha aumentato i tassi ufficiali di 25 punti base, dall’1,0% all’1,25%. Poco più della metà degli operatori si attende un altro rialzo a dicembre 2017. Entro la fine dell’anno dovrebbe essere avviato anche un piano di riduzione dei titoli in portafoglio (attualmente 4,5 miliardi di dollari). Inizialmente le cessioni dovrebbero essere di circa 10 miliardi di dollari al mese in totale, per arrivare ad un massimo di 50. La BCE dovrebbe iniziare a valutare i termini della riduzione del Quantitative Easing (tapering), attesa nel 2018, già dalle prossime riunioni del Direttivo.
2) Continua la crescita della produzione mondiale. La produzione mondiale ha consolidato i tassi di crescita già su livelli elevati nelle ultime rilevazioni grazie al maggior contributo offerto dalle economie avanzate e a quello significativo, anche se in rallentamento, delle economie emergenti.
3) I mercati azionari reagiscono in modo contenuto all’aumento dei tassi americani. Le borse statunitensi non hanno subito oscillazioni particolarmente rilevanti nel mese di giugno, nonostante l’aumento dei tassi sui federal funds, in larga misura atteso.
4) Rallentamento della crescita dei prezzi nell’Eurozona. Le stime flash sul tasso d’inflazione al consumo relative al mese di giugno hanno fornito un dato in marginale diminuzione e pari all’1,4%. 

Per consultare il PUNTO MACRO INTERNAZIONALE clicca qui

Editoriale Luglio 2017 Punto Macro Italia

Aumenta l'incertezza della politica economica

1) L’incertezza della politica economica aumenta in Italia. L’indice a giugno ha fatto registrare un significativo aumento da 62,9 a 99,7 punti (+58,4% mensile, -49,5% annuo), confermando l’inversione di tendenza di maggio.
2) Si consolida l’attività economica. L’indice ITA-Coin, che sintetizza l’evoluzione dell’attività economica italiana, a giugno si è mantenuto sul livello elevato di maggio (1,5 punti) dopo il calo di aprile. La produzione industriale ha continuato a crescere su base annua (+1,0%), nonostante il rallentamento mensile (-0,4%).
3) Torna ad aumentare il tasso di disoccupazione. A maggio il tasso di disoccupazione si è riportato all’11,5% (dall’11,2% di aprile) a causa di una riduzione degli occupati (-55 mila unità) e dell’incremento del numero di persone in cerca di occupazione (+41 mila unità).
4) Migliorano i consumi e si riduce l’inflazione. Le vendite al dettaglio sono migliorate dell’1,2% annuo. L’inflazione annua al consumo è scesa ulteriormente, portandosi all’1,2% dall’1,5% di aprile.

Per consultare il PUNTO MACRO ITALIA  clicca qui