Punto Macro e Punto Macro Italia

Punto Macro e Punto Macro Italia sono le due note di analisi macroeconomica mensili realizzate da economisti del Servizio Studi, Ricerche e Statistiche di Federcasse:

• “Punto Macro” contiene un arricchito quadro macroeconomico internazionale (Mondo, USA, Cina e Paesi Emergenti, Giappone, Zona Euro, Regno Unito), tenendo conto della sempre maggiore complessità del contesto internazionale. Sono confermate le sintesi sui temi di maggiore rilevanza (politica monetaria) e sui principali mercati finanziari (tassi di cambio, titoli di stato e obbligazionario, azioni e commodities).
• “Punto Macro Italia” presenta gli aspetti salienti della congiuntura italiana e del mercato dei titoli di stato italiani.

» Scarica tutti i Punto Macro

 

Editoriale Febbraio 2017 Punto Macro

Cresce il commercio mondiale. Incertezza nella politica americana

Il commercio mondiale si è accresciuto in modo rilevante nel mese di novembre (+2,7% annuo). La Federal Reserve a gennaio ha lasciato invariati i tassi ufficiali, mentre l’inflazione al consumo USA a dicembre 2016 è aumentata al 2,1%.

1) Ritorna a crescere il commercio mondiale. Il commercio mondiale si è accresciuto in modo rilevante nel mese di novembre (+2,7% annuo), in linea con le esportazioni (+3,8% annuo) e la produzione (+2,7% annuo). Quest’ultima è stata trainata dalle economie emergenti (+4,1% annuo).
2) Aumenta l’incertezza sulla politica monetaria americana. La Federal Reserve a gennaio ha lasciato invariati i tassi ufficiali e si raffreddano le aspettative di rialzo entro l’estate.
3) L’inflazione americana si è portata sopra il target. L’inflazione al consumo USA a dicembre è aumentata al 2,1% annuale (da 1,7%). La componente “core” si è attestata al 2,2%.
4) Prosegue la crescita dei prezzi al consumo nell’Eurozona. Dopo aver superato a dicembre la soglia del punto percentuale, a gennaio il tasso d’inflazione al consumo annuo ha toccato l’1,8%.
5) Rendimenti e spread in rialzo sul mercato obbligazionario. Il tasso sul BTP a 10 anni nelle sedute conclusive del mese si è riportato al di sopra dei due punti percentuali. Il differenziale nei confronti del Bund decennale è salito fino a toccare i 190 punti base.


Scarica il Punto Macro di Febbraio
 
 

Editoriale Febbraio 2017 Punto Macro Italia

In Italia accelera la ripresa economica
Ancora elevata la disoccupazione

La produzione industriale è cresciuta molto più delle attese degli operatori (+3,2% annuo). Aumenta anche il fatturato, gli ordinativi industriali e la fiducia delle imprese. La disoccupazione a dicembre 2016 si è confermata su valori estremamente elevati (12,0%).
1) Decisa accelerazione dell’attività economica. La produzione industriale è cresciuta molto più delle attese degli operatori (+3,2% annuo). Bene il fatturato (+3,9% annuo) gli ordinativi industriali (+0,1%) e la fiducia delle imprese (102,5 punti da 100,2). Terzo miglioramento consecutivo dell’indice Ita-Coin (in basso). In controtendenza solo gli indicatori congiunturali Markit PMI, comunque rimasti in zona di espansione.
2) Ancora sfavorevole la situazione occupazionale. La disoccupazione a dicembre si è confermata su valori estremamente elevati (12,0%, +0,0% rispetto a novembre), in particolare nella popolazione giovanile (40,1%) e tra le donne (13,2%). Gli occupati sono aumentati marginalmente (+1.000 unità con una riallocazione da lavoratori indipendenti a dipendenti).
3) Accelera l’inflazione. L’inflazione al consumo a gennaio è aumentata dello 0,9% annuo.
4) Aumento dei rendimenti in asta. Il rendimento lordo del BTP a 10 anni si è riportato a gennaio sopra i 2 punti percentuali.


Scarica Punto Macro Italia di Febbraio 
 
 
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra