Punto Macro Internazionale e Punto Macro Italia

Punto Macro Internazionale e Punto Macro Italia sono le due note di analisi macroeconomica mensili realizzate da economisti del Servizio Studi, Ricerche e Statistiche di Federcasse:

• “Punto Macro Internazionale” contiene un arricchito quadro macroeconomico internazionale (Mondo, USA, Cina e Paesi Emergenti, Giappone, Zona Euro, Regno Unito), tenendo conto della sempre maggiore complessità del contesto internazionale. Sono confermate le sintesi sui temi di maggiore rilevanza (politica monetaria) e sui principali mercati finanziari (tassi di cambio, titoli di stato e obbligazionario, azioni e commodities).
• “Punto Macro Italia” presenta gli aspetti salienti della congiuntura italiana e del mercato dei titoli di stato italiani.

» Scarica tutti i Punto Macro

Editoriale Giugno 2018 Punto Macro Internazionale

Segnali di rallentamento nella congiuntura dell'Eurozona

Rallentano il commercio internazionale e la produzione mondiale. Segnali di rallentamento nella congiuntura dell’Eurozona. Si rafforza il dollaro dello 0,6% sulle principali valute.

1) Rallentano il commercio internazionale e la produzione mondiale. A marzo il commercio internazionale è cresciuto del 3,5% annuo (da +5,8%, -0,3% mensile), la produzione mondiale ha rallentato in termini annui (+3,6% da +3,9%).

2) Risale l’incertezza. L’indice dell’incertezza della politica economica globale di Baker, Bloom e Davis a maggio è salito in modo significativo (da 145,1 a 172,6 punti; +19,0% mensile, -7,4% annuo).

3) Federal Reserve e BCE modificano la forward guidance. Le due banche centrali hanno ridefinito il tono della comunicazione istituzionale della futura strategia di politica monetaria, entrambe rafforzando l’idea che il raggiungimento del target inflazionistico è molto vicino. 

4) Segnali di rallentamento nella congiuntura dell’Eurozona. La produzione industriale è cresciuta (+3,0% annuo da +2,6% e +0,5% mensile da -0,9), a fronte di un calo nelle ultime rilevazioni dell’indice €-coin (0,55 punti da 0,76), della fiducia delle imprese (da 19,2 a 9,3 punti), del PMI manifatturiero (55,5 punti da 56,2).

5) Si rafforza il dollaro sulle principali valute. Nel mese di maggio il dollaro si è rafforzato dello 0,6% rispetto alle 16 valute considerate nel WSJ Dollar Index.

Per consultare il PUNTO MACRO INTERNAZIONALE clicca qui

Editoriale Giugno 2018 Punto Macro Italia

In Italia si impenna l'indice di incertezza economica

Nel nostro Paese, a maggio, l’indice di incertezza della politica economica è quasi raddoppiato. Rallenta l’attività economica, cresce l’inflazione, stabile il tasso di disoccupazione.

1) L’indice di incertezza della politica economica registra un’impennata. L’indice per l’Italia a maggio è quasi raddoppiato attestandosi a 135,2 punti da 77,3 (+75,0% mensile, +114,9% annuo).

2) Rallenta l’attività economica. L’indice ITA-Coin, che sintetizza la congiuntura italiana, a maggio si è mantenuto in zona di espansione (per il diciottesimo mese consecutivo) ma per la terza volta in netto calo dopo undici mesi di aumento (0,15 punti da 0,29). La produzione industriale ad aprile è diminuita su base mensile.

3) Rimane ferma la disoccupazione. Ad aprile il tasso di disoccupazione è rimasta sostanzialmente ferma (11,2% da 11,1%). È inoltre cresciuto di 64 mila unità il numero degli occupati.

4) Crescita dell’inflazione. Il tasso d’inflazione al consumo a maggio è amentato su base annua in modo significativo all’1,1% (dallo 0,6% di aprile, +0,4% mensile).

Per consultare il PUNTO MACRO ITALIA  clicca qui