16/10/2012
Giornata Mondiale dell’Alimentazione 2012. Le cooperative agricole nutrono il mondo. Le BCC ribadiscono il loro ruolo di sostegno al settore primario
 In occasione della Giornata Mondiale dell’Alimentazione 2012, indetta dalla Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO) che quest’anno ha per tema “Le cooperative agricole nutrono il mondo”, il sistema delle Banche di Credito Cooperativo (BCC Credito Cooperativo) intende ribadire l’importanza del settore primario e – con esso - il ruolo insostituibile sostenuto dalla cooperazione agricola per contrastare gli effetti più drammatici della crisi finanziaria in atto e disegnare possibili strategie di sviluppo.
        
In questo contesto, le BCC italiane ricordano la loro convinta, storica vicinanza – la denominazione originaria era Casse Rurali ed Artigiane - ad un comparto che si dimostra trainante per l’economia del nostro Paese: nel solo decennio 2001 - 2011, difatti, lo stock di credito erogato dalle BCC alle piccole e medie imprese agricole (soprattutto cooperative) ha fatto registrare una crescita complessiva del 215,4% raggiungendo gli 8,2 miliardi di euro.
 
In particolare, la quota di mercato delle BCC nel finanziamento al settore agricolo si è notevolmente accresciuto nell’ultimo decennio, passando dall’11,1% del 2001 al 18,7% di fine 2011 (l’8,8% degli impieghi alle imprese è destinato all’agricoltura). Il rapporto sofferenze/impieghi delle BCC nel comparto “agricoltura, silvicoltura e pesca” risultava, a dicembre 2011, pari al 3,8%, un dato notevolmente inferiore a quello registrato nella media del sistema bancario (8,3%).
 
Il Credito Cooperativo italiano – come ha sottolineato anche di recente nell’ambito di una Audizione parlamentare resa insieme alla Associazione delle Banche Popolari – chiede comunque particolare attenzione al legislatore nel definire norme che, in questa situazione di crisi, evitino un pericoloso razionamento del credito (ad esempio, nell’ambito di applicazione delle regole di Basilea 3, introducendo “fattori correttivi” per il calcolo dei requisiti patrimoniali da applicare alle esposizioni verso questa particolare tipologia di imprese).
 
Il Credito Cooperativo, infine, sottolinea l’importanza di tutte quelle iniziative, come la Giornata Mondiale dell’Alimentazione che – nell’ambito dell’Anno Internazionale delle Cooperative 2012 indetto dalle Nazioni Unite – contribuiscano a diffondere una maggiore consapevolezza nell’opinione pubblica mondiale sul valore intrinseco della cooperazione. Modello di impresa basato sui principi della democrazia economica e della solidarietà. Antidoto efficace contro la crisi.
 
Roma, 16 ottobre 2012
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra