17/02/2011
"M'illumino di meno". Le Banche di Credito Cooperativo per il risparmio energetico
Federcasse (l’Associazione delle 400 Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali italiane) aderisce per il terzo anno consecutivo alla iniziativa promossa dalla trasmissione “Caterpillar” di Radio2 Rai “M’illumino di meno” che invita a spegnere luci e dispositivi elettrici non indispensabili nella giornata di domani, venerdì 18 febbraio e, più in generale, ad adottare comportamenti virtuosi sul piano del risparmio energetico.

Sono circa 36 mila i collaboratori del Credito Cooperativo coinvolti nell’iniziativa, che vede la sua promozione sul territorio attraverso la sensibilizzazione delle Federazioni Locali delle BCC.

Ovunque sono molteplici le iniziative adottate da parte delle singole BCC e Casse Rurali e – di queste – alcune decisamente originali. In particolare, le banche distribuiscono brochure o decaloghi sull’utilizzo di fonti rinnovabili e sulle convenzioni in essere per la loro massima diffusione; sollecitano i clienti ad mettere in atto a loro volta comportamenti virtuosi attraverso comunicazioni mirate nelle rispettive agenzie; predispongono e consegnano gadget come lampade a led, lampadine a basso consumo o – dato che questa edizione di “M’illumino di meno” intende celebrare anche il 150° anniversario dell’Unità d’Italia – candele a tema tricolore, un mezzo simpatico per sollecitare attenzione al risparmio energetico.

L’attenzione ai temi della tutela dell’ambiente è particolarmente elevata nelle Banche di Credito Cooperativo in quanto espressione diretta delle comunità locali. A questo proposito si ricorda - ad esempio - che negli ultimi due anni due BCC (la Cassa Rurale di Treviglio ed il Credito Trevigiano) hanno vinto il prestigioso “Green Global Banking Award” e che la BCC della Maremma può vantarsi di aver realizzato la prima agenzia bancaria “ad impatto zero” grazie all’utilizzo dei più moderni criteri di bioedilizia.

Più in generale, il sistema delle BCC può anche contare sul supporto tecnico organizzativo del progetto “Le BCC per Kyoto” gestito e coordinato da Bit Spa (Banca per gli Investimenti sul territorio) per contribuire a ridurre il loro impatto ambientale. L’iniziativa prevede una serie di interventi: audit energetico per la sede della banca e delle eventuali filiali; formazione del personale a contatto con la clientela, in particolare riguardo la legislazione e la normativa relativa alle fonti rinnovabili e al risparmio energetico; organizzazione di convegni a scopo divulgativo sui temi del risparmio energetico e delle fonti rinnovabili; acquisto di kit personalizzati per il risparmio energetico da distribuire gratuitamente ai propri soci/clienti.

Va infine ricordata la convenzione tra Credito Cooperativo e Legambiente (operativa dal 2007) per la diffusione, attraverso finanziamenti agevolati delle BCC, di forme di energia rinnovabile ed alternativa a favore di famiglie e piccole e medie imprese.

Roma, 17 febbraio 2011

Federcasse. Ufficio Stampa e Rapporti Istituzionali
Marco Reggio – cell. 338.31.03.933
Via Lucrezia Romana 41 – 47 - 00178 Roma
Tel. 06.72.0.7.2.665/671/678 - fax 06.72.07.2.865 email: ufficiostampa@federcasse.bcc.it

Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra