27/05/2010
Finanza sociale, finanza plurale. Il ruolo della finanza nel dopo crisi
“Finanza sociale, finanza plurale. Il ruolo della finanza nel dopo crisi”. Questo il tema del Seminario di Studio, organizzato da Federcasse (l’associazione delle Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali italiane) in collaborazione con il Comitato Scientifico ed Organizzatore delle Settimane Sociali dei Cattolici italiani che si terrà sabato 5 giugno a Verona.

Il seminario rientra nel percorso di avvicinamento alla prossima edizione delle Settimane Sociali (Reggio Calabria, 14-17 ottobre) che avrà per tema: “Cattolici nell’Italia di oggi. Un’agenda di speranza per il futuro del Paese” ed al cui documento preparatorio, presentato a Roma nei giorni scorsi, il Credito Cooperativo ha partecipato con un proprio contributo.

Obiettivo del Credito Cooperativo, con questo seminario, è quello di fornire una “lettura” attenta delle cause della grave crisi in atto, provando a tracciare le linee di una nuova finanza più responsabile, plurale e sociale, che sia strumento di autentico ed integrale sviluppo. Proponendo quindi possibili antidoti alla crisi, anche sulla scorta di quanto contenuto nell’ultima Enciclica di Papa Benedetto XVI, la Caritas in Veritate, laddove si citano esperienze nel campo della cooperazione di credito come esempio di “amore intelligente”.

I lavori si terranno presso il Centro Convegni “Carraro” - Lungadige Attiraglio 45 (zona Borgo Trento) a Verona, con inizio alle ore 10 (termine previsto per le 13.30) e saranno coordinati dal Segretario del Comitato Scientifico ed Organizzatore delle Settimane Sociali Edoardo Patriarca. Porteranno il loro saluto il Vescovo di Verona, S.E. Mons. Giuseppe Zenti, il Presidente dello Comitato Scientifico ed Organizzatore delle Settimane Sociali, Mons. Arrigo Miglio ed il Presidente della Federazione Veneta delle BCC Amedeo Piva.

Sarà poi il prof. Stefano Zamagni (Università di Bologna) a svolgere la sua relazione introduttiva che avrà per tema “Le lezioni della crisi e le ragioni della finanza”.

A seguire, si terrà una Tavola Rotonda su “Finanza 2.0. Cosa sarà e cosa non sarà la finanza di domani?” alla quale parteciperanno il Presidente di Cattolica Assicurazioni Paolo Bedoni, il Direttore della Federazione Veneta delle BCC Andrea Bologna, il Presidente della Associazione Banche Popolari Carlo Fratta Pasini, l’Ispettore Superiore della Banca d’Italia (sede di Verona) Paolo Coraggio, il Direttore Generale di Federcasse Sergio Gatti e il Presidente dei Giovani di Confartigianato Marco Colombo.

Sarà quindi la volta di due relazioni di approfondimento dedicate rispettivamente al microcredito ed all’esperienza virtuosa della cooperazione, tenute dal Delegato regionale Caritas del Triveneto Don Giovanni Sandonà e dal Segretario Generale di Confcooperative Vincenzo Mannino.

Le conclusioni saranno tratte dal Presidente di Federcasse, Alessandro Azzi.

Si invia in allegato file in formato pdf del programma/invito.

Roma/Padova, 27 maggio 2010

Info:

Federcasse: Ufficio Stampa e Rapporti Istituzionali
Marco Reggio – M: 338.31.03.933 -T: 06.720.72.665/671/678 email: mreggio@federcasse.bcc.it

Federazione Veneta delle Banche di Credito Cooperativo: Ufficio Comunic,azione e relazioni Stampa
Federica Morello - M: 339-20.45.975; T: 049.78.09.660; e-mail: fmorello@fvbcc.it

Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra