16/07/2009
Effettuato il closing per l'acquisizione di BCC Vita S.p.a
Perfezionato oggi a Milano, dopo l’approvazione da parte dell’Isvap, l’accordo di partnership tra Cattolica Assicurazioni e Iccrea Holding nei rami vita. L’operazione ha visto l’acquisizione da parte di Cattolica Assicurazioni del 51 per cento di BCC Vita per un corrispettivo complessivo di 44 milioni di euro che include anche la valorizzazione dello sviluppo del comparto danni. L’accordo prevede, infatti, anche la creazione di una nuova compagnia danni partecipata al 51 per cento da Cattolica Assicurazioni e al 49 per cento da Iccrea Holding, per la quale saranno definite prossimamente, nell’ambito della partnership, intese analoghe a quelle raggiunte nel ramo vita.

L’accordo nei rami vita, della durata iniziale di cinque anni, prevede per le parti adeguate garanzie a copertura di eventuali rischi pregressi e meccanismi di exit in caso di cessazione della partnership, nonché un meccanismo di aggiustamento del prezzo che tenga conto delle variazioni patrimoniali intervenute tra la definizione dell’accordo e il closing.

Paolo Bedoni, Presidente di Cattolica Assicurazioni, ha dichiarato: “L’alleanza tra due importanti gruppi della cooperazione ha come obiettivo il rafforzamento di un modello di bancassicurazione che guardi con attenzione crescente alle realtà territoriali e ai sistemi locali in cui si esprime tanta parte del sistema delle piccole e medie imprese e in cui più facilmente si stabilisce un rapporto ravvicinato e diretto con le persone e con le famiglie, oltre che con le imprese, gli operatori economici e il mondo delle professioni. L’accordo si inquadra in una visione strategica del ruolo della cooperazione che costituisce una grande chance di crescita costante ed equilibrata dell’economia italiana, ha grandi potenzialità di sviluppo nel settore vita e danni e ben si integra con la rete agenziale di Cattolica e con gli altri accordi di bancassicurazione”.

Giulio Magagni, Presidente di Iccrea Holding, ha commentato: “Questa partnership si inserisce in un più ampio processo di definizione del modello di offerta avviato dal Gruppo bancario Iccrea con l’obiettivo di migliorare costantemente la capacità di supporto alle BCC-CR. Con questo accordo, quindi, viene potenziata in modo consistente la copertura del segmento assicurativo nel ramo vita, inaugurando al contempo il ramo danni, e viene offerta per questa via alle Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali una gamma di soluzioni competitiva per la loro clientela. Cattolica – ha proseguito Magagni – rappresenta per noi il partner coerente per identità e valori, e questa partnership alimenta con prodotti e servizi di qualità il peculiare rapporto che ogni BCC-CR intrattiene con chi vive e lavora nel proprio territorio”.


* * *

Advisor finanziari per l’operazione sono Mediobanca – Banca di Credito Finanziario S.p.A. per Cattolica e Projecta e Rothschild per Iccrea Holding e advisor legali Chiomenti Studio Legale per Cattolica e NCTM – Studio Legale Associato per Iccrea Holding.

* * *

Entro 15 giorni dalla data odierna sarà depositato e diffuso il documento informativo sull’operazione, come previsto dal regolamento Consob n. 11971/1999.



Il GRUPPO CATTOLICA ASSICURAZIONI, costituito da Cattolica Assicurazioni, quotata alla Borsa Italiana, e da altre 10 compagnie assicurative, è al sesto posto nella graduatoria dei principali gruppi italiani di matrice assicurativa. Il Gruppo ha chiuso il 2008 con un utile consolidato di 21 milioni di euro e una raccolta premi complessiva, compresi i contratti di investimento, pari a 3.620 milioni di euro. Al 31 dicembre 2008 le agenzie avevano raggiunto le 1.472 unità; gli sportelli bancari contavano 2.647 unità, i promotori finanziari erano 1.454 e i broker 303.


ICCREA HOLDING SpA (il cui capitale è partecipato dalle Banche di Credito Cooperativo-BCC) è al vertice del Gruppo Bancario Iccrea, il gruppo di aziende che fornisce alle BCC un sistema di offerta competitivo predisposto per i loro 5 milioni di clienti e che riunisce le aziende che offrono prodotti e servizi per l’operatività delle Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali (segmento Institutional) e la loro clientela di elezione: piccole e medie imprese (segmento Corporate) e famiglie (segmento Retail).

Al 31.3.2009 operavano in Italia 430 Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali, con 4.127 sportelli. Con una presenza diretta in 2.613 Comuni e 98 province. In 549 Comuni rappresentano l’unica realtà bancaria. Alla stessa data la raccolta diretta di sistema era di 138 miliardi di euro (+10,9% annuo) mentre gli impieghi avevano superato i 118 miliardi di euro (+9,6% annuo). Il patrimonio è di 17,3 miliardi di euro (+9,6%).


SOCIETA’ CATTOLICA DI ASSICURAZIONE ICCREA HOLDING

CONTATTI

CATTOLICA ASSICURAZIONI FEDERCASSE
Piero Gavazzi Marco Reggio
Investor Relations Officer Ufficio Stampa
0039 045 8391796 0039 3383103933
investor.relations@cattolicaassicurazioni.it mreggio@federcasse.bcc.it

Giovanni Grazioli
Comunicazione Istituzionale ICCREA HOLDING
0039 335 1027474 Marco Bellabarba
giovanni.grazioli@cattolicaassicurazioni.it Area Mercati
06 72072004
mbellabarba@iccreah.bcc.it
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra