27/06/2008
Iccrea Holding Spa (Credito Cooperativo) accresce la capacità di servizio alle BCC e alle economie locali

Iccrea Holding Spa, la capogruppo del sistema di imprese a supporto delle Banche di Credito Cooperativo italiane, ha chiuso l’esercizio 2007 migliorando la capacità di servizio alle BCC e alle economie locali e facendo registrare un utile di 29 milioni di euro ( contro i 16 milioni di euro del 2006), che a livello consolidato raggiunge i 34 milioni di euro. Il dato è stato diffuso al termine della Assemblea degli azionisti della società, tenutasi oggi a Roma.

Il patrimonio netto di Iccrea Holding, comprensivo dell’utile dell’esercizio, ammonta a 588 milioni di euro, il consolidato a 777 milioni.

Nel corso dell’Assemblea Giulio Magagni, Presidente di Iccrea Holding, e Roberto Mazzotti, Direttore Generale, hanno commentato i risultati dell’esercizio concluso. In particolare, hanno evidenziato lo sviluppo della gamma di prodotti e servizi per la clientela delle BCC, sia corporate (piccole e medie imprese) che retail (famiglie), ed hanno presentato la nuova linea di corporate identity del Gruppo bancario Iccrea che accompagnerà, a partire da giugno 2008, le attività di natura commerciale delle Società del Gruppo. Inoltre, l’avvio operativo del progetto Banca Corporate, che vede Banca Agrileasing come unico soggetto fornitore di prodotti e servizi per le imprese clienti delle BCC, rappresenta, per tutto il Credito Cooperativo, una leva fondamentale a supporto dello sviluppo del territorio e per la crescita della competitività delle aziende.

Il Presidente Magagni, esprimendo la sua soddisfazione per i risultati raggiunti ed in crescita rispetto all’esercizio precedente, ha aggiunto: “Iccrea Holding sta continuando nella sua mission di supporto proattivo alle BCC nel loro ruolo di interpreti dello sviluppo del territorio. Tale impegno contribuirà anche a rafforzare le sinergie all’interno del Credito Cooperativo e i lavori di costituzione del Fondo di Garanzia Istituzionale, al fine di rendere più coeso l’intero Sistema e garantire alle stesse BCC gli strumenti adeguati a cogliere le opportunità offerte da un migliore accesso ai mercati finanziari”.

Iccrea Holding (il cui capitale è partecipato dalle Banche di Credito Cooperativo-BCC) è al vertice del Gruppo bancario Iccrea, il gruppo di aziende che fornisce alle BCC un sistema di offerta competitivo predisposto per i loro 4 milioni di clienti. Le principali società controllate da Iccrea Holding sono: Iccrea Banca, l’Istituto Centrale del Credito Cooperativo, Banca Agrileasing, la banca per lo sviluppo delle imprese clienti delle BCC e specializzata nel leasing immobiliare, strumentale, auto e nella finanza straordinaria; Aureo Gestioni, società per la gestione del risparmio; BCC Vita, compagnia di assicurazioni nel ramo vita; BCC Private Equity, per le operazioni di finanza innovativa, BCC Gestione Crediti, per il supporto alle BCC nel recupero dei loro crediti; BCC Multimedia, per le attività di comunicazione multimediale ed i servizi innovativi di marketing.

Sono 442 le Banche di Credito Cooperativo e le Casse Rurali italiane con una rete di 3.900 sportelli (il 11,8% del totale degli sportelli bancari italiani). Con 121,4 miliardi di euro di raccolta diretta, con 105,7 miliardi di euro di impieghi economici ed un patrimonio di 15,8 miliardi. Gli impieghi erogati dalle BCC italiane rappresentano il 20,9% del totale dei crediti alle imprese artigiane; il 15,5% del totale dei crediti alle “altre imprese minori”; il 15,8% del totale dei crediti alle famiglie produttrici, l’8,6% alle famiglie consumatrici, il 10,5% del totale dei crediti alle istituzioni senza scopo di lucro (Terzo Settore).

Roma, 27 giugno 2008

 

 

 

Federcasse. Ufficio Stampa e Rapporti Istituzionali

email: ufficiostampa@federcasse.bcc.it

Marco Reggio – cell. 338.31.03.933

Claudia Gonnella – cell. 340.53.60.180

Norma Zito – cell. 347.51.64.323

Iccrea HoldingMarco Bellabarba -  Tel. 06 7207.2004 - mbellabarba@iccreh.bcc.itòò

 

 

 

Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra