10/10/2007
Iccrea Banca Spa: approvata la relazione semestrale 30 giugno 2007
Risultato netto di gestione a 27,1 milioni di euro
 
             Il Consiglio di Amministrazione di Iccrea Banca Spa  (l’ Istituto Centrale delle Banche di Credito Cooperativo italiane) riunito sotto la presidenza di Augusto dell’Erba, ha esaminato e approvato la relazione semestrale al 30 giugno 2007 che prospetta risultati ampiamente positivi e in crescita sia rispetto alla situazione del primo semestre 2006 che al budget del periodo corrispondente.
 
             In particolare il risultato netto di gestione si è attestato al 30 giugno 2007 a 27,1 milioni di euro a fronte di 18,6 milioni del budget del periodo corrispondente, con un incremento di 8,5 milioni (+45,8%).
 
              Questi risultati conseguono al rafforzamento della relazione con il cliente, associato a interventi di razionalizzazione delle strutture e di potenziamento dei presidi operativi sul territorio, che hanno consentito di focalizzare le competenze specialistiche della Banca sull’offerta di prodotti e di servizi innovativi, sempre più completi e comodamente fruibili da parte delle BCC.
 
               La crescita ha riguardato le attività di tutti i settori di operatività della Banca, in particolare, nel campo della Finanza, Iccrea Banca ha sviluppato interventi per assolvere sempre più puntuale al ruolo di “Centrale finanziaria” di supporto per le BCC, operando nelle forme tecniche più evolute nell’interlocuzione con i mercati dei capitali a beneficio delle stesse.
 
                Il consolidamento di tale ruolo di collettore e produttore di servizi finanziari ha consentito alle BCC di aumentare la diversificazione delle fonti di approvvigionamento, contenere i costi del funding, offrire soluzioni in linea con le evoluzioni del mercato e con i bisogni espressi dalle BCC.
 
                Nell’industria dei servizi di pagamento, Iccrea banca ha predisposto un articolato progetto di migrazione dalla banda magnetica al microcircuito (EMV – Progetto 8000) che favorirà un più rapido adeguamento del sistema verso le tecnologie di sicurezza più avanzate e coerenti con la SEPA.  In tale contesto, Iccrea Banca ha previsto di ospitare su un’unica carta i circuiti nazionali ed internazionali e la parte più qualificante del progetto consiste nella possibilità che Iccrea Banca garantirà a tutte le BCC di ottemperare agli adempimenti SEPA modificando il loro ruolo di Issuer-Acquirer diretto per il circuito domestico Bancomat/PagoBancomat nel ruolo di collocatore di servizi verso la clientela titolari ed esercenti.
 
·         TOTALE DELLE ATTIVITA’ A 9.030,0 MLN (+25,8%)
·         CREDITI VERSO BANCHE A  6.307,8 MLN (+ 38,1%)
·         CREDITI VERSO CLIENTELA A 1.330,6 MLN (+26%)
·         DEBITI VERSO BANCHE A  6.708,3 MLN (+ 26,7%)
·         DEBITI VERSO CLIENTELA A  1.087,8 MLN (+ 108,8%)
·         UTILE NETTO A € 17,8 MLN , +1,4%
·         MARGINE DI INTERESSE A 19,5 MLN, +10,3%
·         COMMISSIONI NETTE A 53,6 MLN, +3,5%
 
Roma, 10 ottobre 2007
 
 Info: Federcasse Ufficio Stampa.              
       Marco Reggio tel. 338.31.03.933
       mreggio@federcasse.bcc.it                       
 
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra