20/06/2006
Alleanza tra le BCC e le imprese protagoniste del “nuovo welfare”
Intesa tra Credito Cooperativo, Federsolidarietà Confcooperative e Consorzio CGM per la capitalizzazione delle imprese sociali

Favorire lo sviluppo delle cooperative sociali facilitando la patrimonializzazione delle singole aziende grazie al sostegno delle Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali italiane (BCC - CR).

E' questo l'obiettivo di fondo di un accordo sottoscritto tra la Federcasse (Federazione delle Banche di Credito Cooperativo – Casse Rurali), Federsolidarietà - Confcooperative ed il Consorzio Nazionale di Cooperazione Sociale “Cgm” volto a disciplinare la concessione di prestiti a condizione di favore per i singoli soci (destinati alla capitalizzazione della loro cooperativa) o alle singole aziende per il rafforzamento patrimoniale delle proprie strutture consortili.

E' stato messo a punto un apposito prodotto, denominato “Conto/i tu” in forza del quale le BCC italiane possono erogare – a condizioni di estremo favore per gli obiettivi sopra evidenziati - mutui chirografari di importo massimo di 3 mila euro per le persone fisiche e di 20 mila euro per le cooperative.

Le cooperative sociali sono oggi una realtà di oltre 7 mila aziende impegnate nei servizi alla persona e nell'inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati che, dando lavoro ad oltre 220 mila addetti – svolgono anche una fondamentale azione sussidiaria in tema di “welfare sociale” a favore di una platea di oltre 2 milione di persone. Alla tradizionale difficoltà di accesso al credito per queste realtà spesso di piccola o piccolissima dimensione (ma che nell'ultimo triennio sono cresciute numericamente di quasi il 30%) vuole oggi porre rimedio l'intesa con le BCC italiane. Intesa che rappresenta una novità assoluta nel panorama delle organizzazioni non profit del nostro paese.

Dal canto loro le BCC, 440 banche radicate in tutto il territorio nazionale (con oltre 3.560 sportelli) che amministrano oggi più di 100 miliardi di euro di raccolta diretta ed erogano impieghi all'economia per 80 miliardi, sono una risorsa indispensabile a sostegno della crescita e lo sviluppo di migliaia di famiglie e piccole e medie imprese.

L'intesa è stata firmata dal Presidente di Federcasse Alessandro Azzi, dal Presidente di Federsolidarietà – Confcooperative Vilma Mazzocco e dal Presidente del Consorzio CGM Johnny Dotti.

Roma, 4 maggio 2006 - Con preghiera di cortese pubblicazione.

Ufficio Stampa Federcasse: Marco Reggio – 338.31.03.933 mreggio@federcasse.bcc.it
Ufficio Stampa Confcooperative: Giancarmine Vicinanza - 338.2787292 vicinanza.g@confcooperative.itUfficio Stampa CGM: Maurizio Regosa – 335. 800. 76.62 maurizio.regosa@consorziocgm.it
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra