10/12/2002
Banche di Credito Cooperativo: operazione di cartolarizzazione in pool
Ufficio Stampa

E´ stata lanciata sul mercato dei capitali la prima ed innovativa operazione di cartolarizzazione di crediti in sofferenza per 24 Banche di Credito Cooperativo.
L´operazione, strutturata congiuntamente da Iccrea Holding e Societé Génerale, ha spuntato per la Classe “A”, di ammontare pari a Eu 80 milioni, uno spread di mercato di 23 punti base sopra lo Euribor a sei mesi. La vita media è stimata pari 3.6 anni, la scadenza 2009, con Rating “AA” di S&P.

Le 24 BCC, che hanno conferito mandato a Iccrea Holding per organizzare in qualità di Advisor e di co-Arranger la predetta operazione sono dislocate in 8 regioni italiane (Friuli n. 1, Lombardia n.2, Veneto n.1, Emilia Romagna n. 1, Lazio n.1, Campania n.10, Puglia n.3 e Sicilia n. 5).
Lo schema è quello classico delle operazioni di cartolarizzazione: le BCC hanno ceduto a luglio 2002 alla società veicolo BCC Securis Srl (Società per la cartolarizzazione dei crediti) crediti in sofferenza per un valore lordo di circa Eu 336 milioni ed un valore, al netto degli accantonamenti, di circa Eu 148 milioni.
A seguito della cessione, la SPV emettera´ 25 tranche di Classi: la prima pari a Eu 80 milioni, quotata presso la Borsa di Lussemburgo, a cedola variabile, scadenza legale 2009, con rating pari “AA” di S&P. Le rimanenti 24, non quotate presso la Borsa di Lussemburgo, verranno sottoscritte interamente pro quota dalle Banche Cooperative.

Tale operazione presenta caratteristiche particolari non solo per il numero di originator coinvolti, ma anche per la struttura utilizzata, che ha permesso di ottenere lo zero percento risk weighting, nella maggior parte delle giurisdizioni europee.

Il Direttore Generale di Iccrea Holding, Luigi Dante, sottolinea l´importanza dell´operazione, “tesa a realizzare un duplice obiettivo: quello relativo alla riduzione del costo dell´operazione finanziaria che permetterà alle banche di reperire risorse in termini competitivi da destinare ad ulteriori impieghi; e, soprattutto, quello di mettere a disposizione delle Banche un sistema, sulla base delle migliori esperienze del mercato internazionale, di monitoraggio e gestione dei crediti non performing nella difficile attività di recupero del credito”. Soprattutto, dice ancora Dante, “questa operazione assume caratteristiche di innovatività perché consente alle Banche di Credito Cooperativo di liberare risorse da reinvestire a beneficio esclusivo dell´economia locale, invertendo il tradizionale flusso finanziario che regola simili operazioni”.

A questo scopo è stata costituita la società BCC Gestione Crediti – Società Finanziaria per la Gestione dei Crediti Spa - che avrà il delicato compito dello svolgimento di attività di servicing per le operazioni di cartolarizzazione nonché quello di operare in futuro, nell´ambito del Credito Cooperativo, quale operatore qualificato creando in tal modo quel valore aggiunto utile alle BCC per la migliore gestione del recupero crediti.

“Abbiamo ricevuto un ottimo consenso dal mercato, nonostante altre operazioni di dimensioni maggiori siano state lanciate contestualmente da altri operatori finanziari. Gli obbligazionisti sono stati principalmente banche europee, con costi di finanziamento particolarmente ridotti” ha commentato Alessandro Gatto di Società Gènerale.

In Italia operano 470 Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali, con 3.132 sportelli (l´11% degli sportelli bancari italiani). La loro presenza diretta è in oltre 2200 Comuni (4000 come area di operatività). I soci sono 629 mila, i clienti 4 milioni.
Al 31.7.2002 la raccolta diretta complessiva di sistema era pari a 71,2 miliardi di euro (+17,9%), gli impieghi economici superavano i 52 miliardi di euro (+14,9%). Il patrimonio era di 10,8 miliardi di euro (+7,4%).
In particolare, i crediti erogati dalle Banche di Credito Cooperativo italiane rappresentano il 19% di quelli che l´intero sistema bancario eroga alle piccole imprese artigiane; l´8% circa dei crediti alle famiglie.

Roma, 10 dicembre 2002

Info: Ufficio Stampa Federcasse – Marco Reggio/Claudia Gonnella
Tel. 06.482.95.476 – fax 06.482.95481
Email:
ufficiostampa@federcasse.bcc.it






























































Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra