08/10/2002
Aureo WWF Pianeta Terra il prodotto finanziario innovativo che aiuta le aziende amiche del clima

Usare la leva dell´investimento finanziario per premiare le imprese più responsabili e incoraggiarle nella realizzazione di politiche di maggiore sostenibilità. E´ questa la grande “sfida” di un innovativo prodotto finanziario: il Fondo “Aureo WWF Pianeta Terra” che vede insieme, in partnership, il Wwf (il Fondo Mondiale per la Natura) ed il Credito Cooperativo (in rappresentanza delle 470 Banche di Credito Cooperativo italiane) attraverso la propria società di gestione del risparmio, Aureo Gestioni SgrpA.

Il Fondo “Aureo WWF Pianeta Terra” è un prodotto finanziario innovativo perché unisce tre elementi che, nel panorama italiano, si trovano per lo più separati:
  • una partnership stabile tra un´istituzione finanziaria e un´organizzazione ambientalista;
  • una gestione del portafoglio finanziario orientata a criteri di sostenibilità;
  • un meccanismo di devoluzione delle commissioni di ingresso e di gestione che consentirà la realizzazione di concreti progetti di conservazione.

I partner del Fondo ¨Aureo Wwf Pianeta Terra¨
Il partner di questa operazione sono WWF e Aureo Gestioni SgrpA, la società di gestione del risparmio del Credito Cooperativo. Il Credito Cooperativo è costituito oggi dalla associazione di 470 banche locali autonome, presenti con più di 3.100 sportelli su tutto il territorio nazionale. E proprio attraverso questa rete capillare di sportelli “Aureo Wwf Pianeta Terra” sarà distribuito.
La sua peculiarità consiste nell´essere indipendente da grandi gruppi finanziari: i “proprietari” sono gli oltre 600 mila soci che realizzano il principio mutualistico che ha originato le prime Casse Rurali ed Artigiane (come si chiamavano allora), nate in forma cooperativa tra la fine dell´800 e il ‘900 con la finalità di consentire alle popolazioni rurali di affrancarsi dalla miseria e dall´usura facilitando l´accesso al credito.
I valori espressi e dichiarati dal movimento puntano, tra l´altro, al primato e alla centralità della persona, all´impegno civile, all´autonomia, alla promozione della partecipazione, alla cooperazione, alla promozione dello sviluppo locale. Tutti valori di recente ribaditi nella presentazione del primo “Bilancio Sociale e di Missione consolidato”, all´interno del quale hanno trovato sistematizzazione le migliaia di iniziative di carattere sociale e culturale che fanno delle BCC (come si chiamano per brevità) un “unicum” nel panorama bancario italiano.
La cooperazione di credito è una realtà diffusa e solida anche in Europa, dove conta 5 mila banche con oltre 60 mila sportelli, 37 milioni di soci, 100 milioni di clienti e rappresenta oltre il 20% del mercato bancario continentale.

La composizione del portafoglio
La scelta di investimento di “Aureo Wwf Pianeta Terra” si basa sulla selezione di titoli (azioni) di imprese che adottano politiche ambientali sostenibili e ottengono risultati concreti in termini di riduzione dell´impatto sui cambiamenti climatici, garantendo così prospettive di crescita e di creazione di valore per gli azionisti.
Poiché risulta difficile applicare all´intero portafoglio lo stesso livello di caratterizzazione sul tema dei cambiamenti climatici, è stato scelto di diversificare i livelli di rigore nella selezione. La composizione del portafoglio, a regime, vedrà diverse quote di:
  • imprese ad alta capitalizzazione con un significativo impatto sul clima, tra cui verranno selezionate le best in class, quelle cioè che si collocano al di sopra della media di settore per parametri ambientalmente rilevanti;
  • imprese specializzate, cioè società generalmente a piccola o media capitalizzazione impegnate nello sviluppo di tecnologie e di business fortemente innovativi, che possono comportare significativi miglioramenti delle performance ambientali. Sono, per esempio, produttori e distributori di “energia verde”, progettisti e produttori di impianti e macchine per il suo sfruttamento;
  • imprese “neutre” che non hanno un particolare significato sotto il profilo ambientale ma che possono essere utili alla gestione del portafoglio per finalità esclusivamente finanziarie. Esse comunque rispettano dei criteri minimi ambientali e sociali di ammissibilità

Le caratteristiche tecniche
“Aureo Wwf Pianeta Terra” è distribuito esclusivamente dalle Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali italiane. Appartiene alla categoria dei fondi “Azionari Internazionali”. Ha un orizzonte temporale di 5/7 anni e per le sue caratteristiche presenta un alto profilo “rischio/rendimento”. Le commissioni di sottoscrizione sono dell´1%; la commissione di gestione è dell´1,80% annua.
La sottoscrizione delle quote del Fondo può avvenire con un versamento in unica soluzione di modesto importo (500 €). La sottoscrizione delle quote può avvenire anche attraverso l´adesione ad un piano di accumulo del capitale (PAC) che consente di ripartire nel tempo l´investimento nel Fondo con versamenti minimi di 50 €.
Sono anche previste agevolazioni ai sottoscrittori: qualora l´importo del versamento sia pari almeno a 5.000 euro è riconosciuta al sottoscrittore l´iscrizione gratuita al Wwf Italia per la durata di un anno. E´ previsto anche uno sconto del 50% ai soci delle Banche di Credito Cooperativo, ai loro dipendenti, ai soci del Wwf nonché l´esenzione totale dalle commissioni di sottoscrizione per versamenti superiori a 25 mila euro.
La devoluzione di una quota delle commissioni al WWF
In particolare, il WWF beneficerà di una quota delle commissioni di sottoscrizione iniziale e di gestione. Questa quota sarà utilizzata per realizzare, secondo un preciso programma pluriennale, dei progetti di sviluppo sostenibile coerenti con le finalità del fondo, cioè orientati alla lotta ai cambiamenti climatici.
L´attività di gestione del Fondo sarà infine affiancata da un Comitato di Garanzia, del quale fanno parte Giorgio Ruffolo, Mario Tozzi, Stefano Zamagni ed i Presidenti di Federcasse (Credito Cooperativo) Alessandro Azzi e di Wwf Fulco Pratesi. Compito del Comitato di Garanzia è vigilare sulla definizione e sulla corretta applicazione dei criteri di selezione del portafoglio ed inoltre approva il rendiconto annuale del WWF sull´impiego dei fondi devoluti.

Il problema dei cambiamenti climatici
Il riscaldamento dell´atmosfera degli ultimi 50 anni, come ricorda l´ultimo Rapporto dell´IPCC (il Panel Intergovernativo sui Cambiamenti Climatici - il più autorevole organismo scientifico dell´ONU sui cambiamenti climatici), è principalmente dovuto all´incremento della concentrazione di gas quali anidride carbonica (CO2), metano, protossido di azoto e clorofluorocarburi (CFC). In particolare l´80%delle emissioni di anidride carbonica, il principale gas serra, proviene dalla combustione del carbone, del petrolio e del metano.
In tale scenario, si rende sempre più necessario un radicale cambio di rotta, soprattutto sul fronte energetico. Un ruolo davvero decisivo può essere giocato dalle aziende e gli esempi positivi non mancano: alcune aziende straniere, come segnala l´EUGENE (European Green Electricity Network), sono riuscite a risparmiare fino a 370.000 dollari l´anno grazie alla riduzione di acqua ed energia, con grandi benefici anche per la salute umana, come dimostrano i dati diffusi da Canada Environment che li ha addirittura quantificati: fino a 500 milioni di dollari l´anno grazie all´adozione di misure tese al raggiungimento dell´obiettivo del Protocollo di Kyoto stabilito per questo paese.

Roma, 26 settembre 2002

Info: Ufficio Stampa WWF 06-84497377 / Ufficio Stampa Federcasse 06.482.95.476
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra