02/03/2020 Comunicati stampa
6 marzo 2020 Giornata del Risparmio Energetico: dichiarazione congiunta Federcasse - sindacati

In occasione della Giornata del Risparmio energetico, che si terrà in tutta Italia venerdì 6 marzo e che vedrà la partecipazione attiva del Credito Cooperativo - insieme a Confcooperative - alla iniziativa “M’illumino di meno” promossa dalla trasmissione radiofonica “Caterpillar” di Rai Radio 2, Federcasse ed i sindacati di categoria - Fabi, First Cisl, Fisac Cgil, Sincra/Ugl Credito, Uilca - hanno sottoscritto una dichiarazione congiunta per la piena riuscita dell’iniziativa presso le BCC e Casse Rurali. Per Federcasse, la dichiarazione è stata firmata dal Vice Presidente Matteo Spanò.

“Mettiamo radici al futuro” è il tema individuato da Federcasse per l’edizione di quest’anno che – invitando a piantare alberi o a favorirne la diffusione - assume valore e significati ancora più rilevanti a fronte dell’European Green Deal, il programma decennale lanciato dalla Commissione Europea per favorire una autentica e duratura transizione ecologica.

“Le BCC – si legge nella dichiarazione congiunta - da sempre sono impegnate dal proprio Statuto e dalle proprie scelte strategiche a finanziare col risparmio raccolto nei territori lo sviluppo dell’economia reale in un’ottica di responsabilità intergenerazionale. A promuovere azioni a favore del progresso sostenibile, dell’educazione ambientale e della tutela del paesaggio”. “Ben 91 BCC – ricorda ancora la dichiarazione rispetto al tema specifico di quest’anno - sono presenti in 46 Aree protette del nostro Paese”.

“Le Segreterie nazionali delle Organizzazioni sindacali – conclude la nota - esprimono convinto sostegno e supporto all’iniziativa ed invitano le lavoratrici ed i lavoratori del Credito Cooperativo e le loro famiglie a prendervi parte attivamente, come portatori di interesse delle comunità di riferimento. Nella convinzione che buone prassi sociali e nuovi stili di consumo e di investimento dei risparmi possano contribuire ad uno sviluppo economico dei territori durevole e inclusivo e collaborare attivamente e responsabilmente ad accrescere la qualità dell’ambiente, della vita e del lavoro”.

Roma, 2 marzo 2020