15/05/2017 Comunicati stampa
Il Credito Cooperativo al Salone del Libro di Torino. Le proposte delle banche di comunità agli amministratori locali per il bene comune

 

Venerdì 19 maggio la presentazione del volume “Le città del BEN-VIVERE. Il Manifesto programmatico dell’Economia Civile per le amministrazioni locali” (Edizioni Ecra), a cura di Leonardo Becchetti.

Il Credito Cooperativo italiano - attraverso la propria casa editrice ECRA - sarà presente anche quest’anno con un proprio stand alla XXX Edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino in programma dal 18 al 22 maggio presso lo spazio espositivo Lingotto Fiere (Stand D12 E11 – Alleanza Cooperative Italiane - FederCultura – Confcooperative).
Per il settimo anno consecutivo il Credito Cooperativo intende offrire ai visitatori del Salone una serie di pubblicazioni dedicate ai temi e ai valori della cooperazione mutualistica di credito, nonché alla gestione ed alla cura dello sviluppo economico, sociale e culturale delle comunità locali.
In quest’ottica, venerdì 19 maggio alle ore 16.30 presso “Spazio Incontri” verrà presentato il volume “Le città del BEN-VIVERE. Il Manifesto programmatico dell’Economia Civile per le amministrazioni locali” curato da Leonardo Becchetti, ordinario di Economia Politica all’Università di Roma Tor Vergata.
Il libro raccoglie 42 contributi di studiosi, professionisti, addetti ai lavori, esperti al servizio delle amministratori locali per far “rifiorire” le nostre città. Un collage ricchissimo che unisce cooperative di comunità, amministrazione di beni comuni condivisi, fiscalità premiale che stimola le virtù civiche dei contribuenti ed a costo zero per le finanze pubbliche; tavoli di cooperazione partecipata, acceleratori di capitale sociale per il sud, smart working, finanza etica, soluzioni per il contrasto all’azzardo e molto altro ancora.
Alla presentazione – moderata dal giornalista Marco Reggio - interverranno, oltre a Leonardo Becchetti, il Presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera dei Deputati Ermete Realacci; il Sindaco di Bari e Presidente dell’Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) Antonio Decaro; il Segretario generale della Fim Cisl Marco Bentivogli; Daniela Ciaffi (membro del Consiglio Direttivo di LabSus – Laboratorio per la Sussidiarietà); il Presidente ed il Direttore Generale di Federcasse (BCC Credito Cooperativo) Augusto dell’Erba e Sergio Gatti.
Il giorno precedente, giovedì 18 maggio, nell’ambito della Rassegna “Salone Off 2017”, sarà invece presentato presso la Casa Circondariale “Lorusso e Cutugno” (Via Aglietta, 35) il libro “Scelta di campo – il calcio metafora della cooperazione” di Marco Reggio (con prefazione dell’allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri).

Le altre novità editoriali presentate dall’ECRA a Torino.
Come di consueto, il Salone è anche occasione per presentare le ultime novità editoriali curate dalla casa editrice del Credito Cooperativo, che oggi conta 15 collane ed oltre 170 titoli. Tra queste:
• “Le potenzialità delle persone. Le nuove frontiere del counseling” di Vincenzo Varagona. L’autore, giornalista professionista e counselor, intervista esperti di counseling fornendo concrete indicazioni su questa disciplina particolarmente diffusa negli Stati Uniti che tende ad orientare, sostenere e sviluppare le potenzialità delle persone.

• “La finanza ad impatto sociale” di Claudia Gonnella e Silvia Cerlenco: il volume, per la collana “Quaderni” della Fondazione Tertio Millennio Onlus, analizza ed approfondisce il fenomeno emergente della finanza che crea sviluppo sostenibile, agevolmente misurabile e con un ritorno per gli investitori.

• “Il caso Fenaroli” di Gino Polidori: ricostruzione di uno dei processi più clamorosi che, nel 1958, divise in due l’opinione pubblica italiana.

• Sei nuovi volumi della collana “Ecra Letteratura”, che si propone di riscoprire testi noti e meno noti di grandi Autori italiani: “Il banchiere assassinato” di Augusto De Angelis; “Il segreto dell’uomo solitario” di Grazia Deledda; “Giacomo l’idealista” di Emilio De Marchi; “La Commedia di Dante” di Francesco De Sanctis; “Il peccato” di Giovanni Boine; “Lo scarabeo d’oro e altri racconti” di Edgar Allan Poe.