03/11/2015 Comunicati stampa
Credito Cooperativo. Il contratto nazionale di lavoro resta vigente, ma va rinnovato con urgenza

Il Comitato Esecutivo di Federcasse (l’Associazione delle Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali Italiane), riunitosi oggi a Roma, ha preso atto del mancato raggiungimento di un’intesa con le Organizzazioni Sindacali sul rinnovo del contratto nazionale di lavoro di categoria entro il termine del 31 ottobre, comunemente stabilito il 23 marzo scorso. Confermando l’esigenza di rivedere i contenuti del CCNL, ha deliberato di darne continuità applicativa invitando i sindacati ad una più forte presa di responsabilità rispetto alle urgenti e indispensabili innovazioni da apportare al contratto nazionale.
Le decisioni assunte in data odierna, oltre a confermare la vigenza della contrattazione nazionale, hanno come obiettivo una ripresa costruttiva delle relazioni sindacali di categoria, ribadendo gli obiettivi già contenuti nel verbale di accordo del 23 marzo: tutela dell’occupazione; valorizzazione ed autonomia delle relazioni sindacali; gestione delle ricadute del processo di autoriforma; sostenibilità complessiva dell’assetto contrattuale.

Roma, 30 ottobre 2015

Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra