18/09/2015 Comunicati stampa
A Milano il Quinto Forum dei Giovani soci delle BCC. Qualità e innovazione: pratiche di protagonismo responsabile
Sono 144 mila i giovani soci (under 35) delle BCC italiane. 80 le BCC con un proprio gruppo. Poco meno di 100 i componenti dei Consigli di Amministrazione.

Oltre 200 giovani soci delle Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali (appartenenti a 50 delle 80 associazioni presenti a livello territoriale in altrettante BCC in tutta Italia) si ritrovano da oggi e fino a domenica a Milano per il “Quinto Forum nazionale dei Giovani soci” del Credito Cooperativo.

Il Forum - organizzato da Federcasse (l’Associazione nazionale delle BCC e Casse Rurali) in collaborazione con la Federazione Lombarda delle Banche di Credito Cooperativo, avrà quest’anno per tema: “QI Giovani – Qualità e Innovazione”, declinato sotto il profilo della qualità e dei tempi di vita, della formazione, del lavoro. L’incontro si avvierà oggi pomeriggio presso il Padiglione della Società Civile di Cascina Triulza all’interno di Milano Expo 2015 per proseguire, tra sabato e domenica, nell’Auditorium della BCC di Carugate e Inzago.

I gruppi di giovani soci (under 35) promossi dalle BCC italiane sono in costante crescita a partire dal 2011. Si tratta di giovani impegnati al fianco delle proprie banche di cui sono parte attiva nel mondo dell’impresa e del lavoro, in iniziative e progetti di rappresentanza di interessi generazionali e di contributo alla socialità dei territori. Una realtà importante e diffusa: sono difatti oggi 144 mila i giovani soci in Italia (di cui il 32% costituito da donne); di questi, quasi un centinaio quelli entrati a far parte dei Consigli di amministrazione di Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali.

Nel novembre 2014 i giovani soci del Credito Cooperativo hanno formalmente costituito la “Rete Nazionale dei Gruppi Giovani Soci delle BCC-CR”. La rete prevede una Consulta Giovani Soci formata da 100 giovani, un Comitato di Coordinamento composto da 10 rappresentanti e 3 portavoce nazionali. La prima assemblea della Consulta si svolgerà nel pomeriggio di domani, sabato 19 settembre, con la presentazione delle Linee Guida Strategiche di ciascuna Commissione.

Alla tre giorni di lavori, che saranno aperti dal Presidente di Federcasse Alessandro Azzi, interverranno – tra gli altri - Luigino Bruni (docente di storia del pensiero economico all’Università LUMSA di Roma), Angelo Carnemolla di Accademia BCC (la scuola di formazione nazionale del Credito Cooperativo), Antonio Organtini, direttore dell’ IPAB Sant’Alessio di Roma. Il Forum sarà anche occasione per presentare alcune esperienze italiane di innovazione nate o sviluppatesi con il contributo del Credito Cooperativo: la piattaforma di crowdfunding territoriale Ginger (http://www.ideaginger.it/index.html), realizzata grazie al finanziamento di Emilbanca BCC e la “app” per il trasferimento di denaro attraverso smartphone “Satispay”, frutto di una start-up partecipata dalla BCC Alpi Marittime (Carrù, Cuneo) e da Iccrea Banca (http://cisiamobcc.it/storie/lapp-italiana-che-rivoluziona-i-pagamenti/). Verrà anche presentata la nuova “app” dei giovani soci del Credito Cooperativo, che permetterà di mettere in rete attività commerciali e professionali dei Giovani Soci e le eventuali offerte di sconti e convenzioni.

Nell’ambito del Forum verranno infine premiati i vincitori del “Premio Alfredo Ferri” promosso dalla Cassa Rurale di Treviglio e al quale i giovani soci del Credito Cooperativo hanno partecipato presentando un proprio tutorial amatoriale dal tema: #iocooperazione – La cooperazione raccontata da me.

I lavori del Forum saranno conclusi dal Direttore Generale di Federcasse Sergio Gatti.

Roma, 18 settembre 2015
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra