29/05/2015 Comunicati stampa
Il Credito Cooperativo al Festival dell'economia di Trento. L'esperienza delle BCC nella finanza ad impatto sociale e nella nascita di imprese giovanili e start-up

“Mobilità sociale” è Il tema scelto dagli organizzatori della decima edizione del “Festival dell’Economia” di Trento che da oggi pomeriggio al 2 giugno vedrà la partecipazione attiva – attraverso convegni, dibattiti pubblici anche a carattere informale - di migliaia di giovani, studiosi, gente comune, per “capire” il futuro di un sistema complesso come l’economia e le sue ricadute sulla vita quotidiana delle persone.

Un tema che non poteva non vedere coinvolto attivamente anche quest’anno il Credito Cooperativo italiano, da sempre impegnato – attraverso l’azione costante delle BCC e Casse Rurali (sarà anche costante e diffusa la partecipazione al Festival di esponenti del sistema cooperativo trentino rappresentato dalla Federazione Trentina delle Cooperative) – a favorire l’inclusione sociale e la crescita dei territori. Attraverso principi di partecipazione democratica e dell’uso responsabile del denaro.

In particolare, domenica 31 maggio (Palazzo Canepini, Via Canepini 1, dalle 17.30 alle 19.00) l’incontro pubblico dedicato al “Rapporto sugli investimenti sociali della task force del G8 all’agenda per l’innovazione sociale in Italia” organizzato da Human Foundation vedrà la partecipazione, oltre che della Presidente Giovanna Melandri, di Mario Calderini (Docente di Innovazione Sociale al Politecnico di Milano), Stefano Granata (Presidente del Gruppo Cooperativo CGM) e del Direttore Generale di Federcasse Sergio Gatti. Significativa è stata difatti la partecipazione del Credito Cooperativo alla redazione del primo Rapporto italiano sulla finanza sociale di impatto (presentato a Roma nel settembre scorso) nel quale sono rappresentate molteplici forme originali di intervento messe a punto dal sistema italiano della cooperazione mutualistica di credito per lo sviluppo del welfare, dell’economia e della stessa mobilità sociale.

Un ulteriore appuntamento è collegato all’iniziativa promossa da Euricse (European Research Institute on Cooperative and Social Enterprises) e sostenuta, tra gli altri, da Confcooperative e Fondosviluppo dal titolo “Allora crealo!” (giovani imprese in piazza). Manifestazione dedicata alla messa in comune delle migliori esperienze di start up giovanili censite in giro per l’Italia e che dimostrano la vivacità di un “movimento” che nasce dal basso, quello della imprenditoria under 35 che - grazie a reti locali e di sostegno - riesce spesso a costruire innovazione tecnologica, occupazione stabile, nuove forme di sviluppo territoriale.

Sempre domenica 31 maggio alle ore 15.00, all’evento pubblico che si terrà presso l’Arena Speech (Piazza Fiera, Trento) dal titolo “Eventi ed opportunità per la nascita di nuove imprese” insieme a Riccardo Bodini (Euricse), Dario De Pascale (Invitalia), Claudio Omezzolli (Cassa Rurale dell’Alto Garda), Carlo Tagliabue (Trentino Social Tank) sarà presente Federcasse. In questa occasione, il Credito Cooperativo presenterà in particolare l’esperienza originale e di successo del progetto “Buona Impresa!” che negli ultimi due anni ha sostenuto ed accompagnato (grazie alla collaborazione con Confcooperative e Rete Imprese Italia) la nascita di oltre 2.600 imprese giovanili, di cui 1.020 in fase di start up. In molti casi aiutando lo sviluppo di progetti ad alta tecnologia diventati casi di studio anche fuori dal nostro Paese. (www.alloracrealo.it).

Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra