06/05/2015 Comunicati stampa
Il Credito Cooperativo al XXVIII Salone Internazionale del libro di Torino. Cosa c'entrano le BCC con il gioco più bello del mondo?

Venerdì 15 maggio presentazione del libro “Scelta di campo – Il calcio come metafora della cooperazione” con la partecipazione dell’allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri.
Il Credito Cooperativo italiano, attraverso la propria casa editrice ECRA, sarà presente con uno stand (Padiglione 3, Box 25.) alla XXVIII Edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino, in programma dal 14 al 18 maggio prossimo presso lo spazio espositivo Lingotto Fiere.
Per il quinto anno consecutivo, il Credito Cooperativo intende offrire in tal modo ad un pubblico attento alle novità librarie una serie di pubblicazioni dedicate ai temi della cooperazione di credito ed alla sua specificità, ma anche alla cura del localismo (nelle tante diverse accezioni) ed ai valori della cooperazione, anche in contesti apparentemente estranei a questa forma di impresa.

In quest’ottica, venerdì 15 maggio (alla ore 20.00 presso lo “Spazio Independent’s Corner” Padiglione 1) sarà presentato il volume “Scelta di Campo – Il calcio come metafora della cooperazione” di Marco Reggio, che si avvale della prefazione dell’allenatore della Juventus Fc e neo campione d’Italia, Massimiliano Allegri, il quale è anche socio di una Banca di Credito Cooperativo.

Saranno presenti, oltre all’ Autore ed allo stesso Allegri, il Presidente e il Direttore Generale di Federcasse (l’Associazione Nazionale delle BCC), Alessandro Azzi e Sergio Gatti.
Partendo da fatti di cronaca sportiva, ricordi personali, analizzando tattiche di gioco, volendo anche rendere omaggio a tanti campioni di ieri e di oggi, l’ Autore ha voluto indagare l’essenza profonda di uno sport che solo ad una analisi superficiale può sembrare elementare e ripetitivo. Il football, giocato con lealtà, è soprattutto condivisione, rispetto delle regole, aiuto reciproco. Ma può addirittura essere un veicolo attraverso il quale esercitare la pratica della democrazia, come ha dimostrato - ad esempio - l’ esperienza rivoluzionaria e di governance della squadra brasiliana del Corinthians (la “Democracia Corinthiana”) che agli inizi degli anni ’80 del secolo scorso portò la squadra del fuoriclasse Socrates (e di altri grandi campioni) a vincere per due anni consecutivi il campionato paulista e che si rivelò uno strumento utile per il ritorno in Brasile della democrazia, dopo più di vent’anni di dittatura militare.
Lo stesso Allegri, nella prefazione, parla del successo sportivo “sempre frutto di cooperazione”, così come tra le cause di una sconfitta “c’è sempre qualche ingranaggio che non ha funzionato sul piano dei rapporti all’interno del team”. Completa il libro un “Dizionario ragionato del football cooperativo” utile a comprendere come questo fenomeno sociale sia capace di spiegare molto di quanto accade oggi nella società e nell’economia, se guardato con occhi diversi e vissuto con leggerezza ed un pizzico di ironia.

Le altre novità editoriali presentate a Torino
Numerosi i nuovi titoli che saranno inoltre presentati a Torino dalla casa editrice ECRA. Tra questi:
- “Parola del Santo Padre Francesco. L’economia cooperativa al servizio dell’uomo”, una raccolta ragionata degli interventi e delle sollecitazioni di Papa Bergoglio, dall’inizio del Suo Pontificato, sui temi economici e sociali;
- “Riprendiamoci il cibo. Inchiesta e proposte per un’alimentazione responsabile” di Piero Riccardi, giornalista di Report Rai Tre. Un testo chiaro ed esaustivo per presentare un possibile percorso di educazione alimentare e di valorizzazione delle buone pratiche produttive sostenibili, pensato come contributo ai temi di Expo Milano 2015;
- “Poi nuovamente fiorirono i ciliegi. Un romanzo della Grande Guerra” di Marco Carminati (il libro esce nel corso delle Commemorazioni per i 100 anni della Prima Guerra Mondiale e sarà esposto anche nel corner della Presidenza del Consiglio dei Ministri dedicato dagli organizzatori del Salone a questo tema);
- “Ideale cooperativo di F.W. Raiffeisen (1818-1888) e la sua diffusione” di Marcello Farina e Renzo Tommasi, testo dedicato all’approfondimento del pensiero del padre della moderna cooperazione di credito;
- “Antonio Serra e il suo tempo. Vita e pensiero del primo economista moderno” di Oreste Parise. Il libro, dedicato alla figura dell’economista calabrese vissuto tra la fine del 1500 ed il nuovo secolo, primo ad inserire la scienza economica in una visione prettamente laica, rivoluzionaria per il tempo, ha vinto poche settimane fa il premio letterario Amaro Silano.

Roma, 6 maggio 2015

Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra