17/04/2015 Comunicati stampa
Credito Cooperativo: Augusto Dell'Erba confermato Presidente del Fondo di Garanzia dei Depositanti
Augusto dell’Erba, avvocato civilista, è stato confermato, per il triennio 2015 – 2018, Presidente del Fondo di Garanzia dei Depositanti del Credito Cooperativo italiano. La nomina di dell’Erba è avvenuta nell’ambito della prima riunione del rinnovato Consiglio di Amministrazione del Fondo, tenutasi oggi a Roma.
Del nuovo Consiglio, eletto nel corso della Assemblea del Fondo del 27 marzo scorso fanno parte anche Giuseppe Graffi Brunoro (Presidente BCC Friuli Centrale e Presidente Federazione Friuli Venezia Giulia BCC), Gabriele Beggiato (Vicedirettore Federazione Veneta BCC) , Alessandro Belloni (Presidente BCC Valdinievole), Daniele Corsini (Amministratore delegato Cabel Holding) , Antonio De Rosi (Presidente Bcc Binasco), Franco Di Colli (Direttore Federazione Marchigiana BCC), Maurizio Manfrin (Presidente Cassa Rurale ed Artigiana dell’Agro Pontino), Silvio Petrone (Presidente BCC Battipaglia e della Federazione Campana delle BCC), Antonino Piazza (Presidente BCC Valledolmo), Daniele Quadrelli (Direttore Federazione Emilia Romagna BCC), Franco Senesi (Presidente Cassa Rurale di Pergine).
Il Collegio dei Revisori è invece composto da Robert Nicolussi (Presidente), Stefano Beltritti, Aldo Funari. Membri supplenti Enrica Cavalli e Marco Mauri.
Vice Presidente della Federazione Italiana delle BCC (Federcasse), dell’Erba è anche Presidente della Cassa Rurale di Castellana Grotte (Bari) e della Federazione Puglia e Basilicata delle Banche di Credito Cooperativo. E’ anche Presidente della Delegazione Negoziale di Federcasse impegnata nel confronto con le organizzazioni sindacali per il rinnovo del Contratto Nazionale di Lavoro di categoria.
Il Fondo di Garanzia dei Depositanti del Credito Cooperativo, istituito nel 1997 sulla base del pre-esistente Fondo Centrale di Garanzia del Credito Cooperativo (nato nel 1978, molto prima che questa forma di tutela diventasse obbligatoria per legge) è un fondo obbligatorio caratterizzato dalla propria vocazione volta a prevenire stati di criticità delle BCC, Casse Rurali e Casse Raiffeisen consorziate e costituisce uno dei pilastri del sistema originale di tutela che il Credito Cooperativo offre ai propri depositanti e risparmiatori. Anche nella fase più acuta della crisi che ha colpito il nostro Paese, il sistema del Credito Cooperativo ha confermato il proprio ruolo anticiclico, continuando ad essere vicino a famiglie ed imprese nella logica della solidarietà di sistema; le inevitabili situazioni di difficoltà di alcune Bcc sono state quindi gestite attraverso l’azione del Fondo, esclusivamente con risorse private messe a disposizione dal Credito Cooperativo nel suo insieme e senza alcun intervento di carattere pubblico. Un valore, questo, che il Presidente dell’Erba ha sottolineato nel suo indirizzo di saluto al Consiglio subito dopo la nomina.
Alla tutela del Fondo prevista dalla legge in caso di default (per l’ammontare di 100 mila euro per depositante), il Credito Cooperativo somma anche la tutela del proprio Fondo di Garanzia degli Obbligazionisti (FGO) che offre ai possessori di obbligazioni emesse dalle BCC una tutela aggiuntiva di pari importo.
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra