19/11/2013 Cooperazione
Green economy e BCC

100,8 miliardi di euro di valore aggiunto prodotto, in termini nominali, dalla green economy nel 2012, pari al 10,6% del totale dell’economia nazionale. 328 mila le aziende dell’industria e dei servizi, ovvero il 22%, che dal 2008 hanno investito in tecnologie green per ridurre l’impatto ambientale e risparmiare energia. Il 52% delle aziende green si trova al Nord, il 28,5% nel Mezzogiorno e il 19,8% nel Centro Italia.

Secondo Symbola e Unioncamere, la green economy è un nuovo paradigma produttivo che esprime, nel nostro Paese, la parte propulsiva dell’economia.

Un’avanguardia verde per il rilancio del sistema Paese, alla quale il Credito Cooperativo offre il proprio sostegno attraverso molteplici progetti e iniziative. Bit SpA, la società del Credito Cooperativo specializzata in consulenze tecnico-finanziarie per progetti di sviluppo sostenibile e d’investimento nel settore dell’ambiente, ha valutato nel solo 2013 106 progetti di impianti fotovoltaici, per un totale di 133,5 MW. 5 i progetti di impianti idroelettrici, per un totale di 4,2 MW; 2 i progetti di impianti eolici 1,9 MW e 33 quelli relativi a impianti a biogas, per un totale di 22 MW.

Per ulteriori info: www.bit-spa.it


Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra