11/03/2013 Finanza solidale
Le BCC con le Diocesi del Sud per il Progetto Policoro
E’ stata firmata lo scorso 5 marzo a Piazza Armerina (Enna) tra la Diocesi locale e la Banca di Credito Cooperativo “San Michele” di Caltanissetta e Pietraperzia l’ultima intesa (in ordine di tempo) per la concessione di microcredito a favore delle imprese giovanili, gestite soprattutto in forma cooperativa, promossa nell’ambito del Progetto Policoro della Conferenza Episcopale Italiana.
 
L’intesa è la quattordicesima, in ordine di tempo, che nasce dalla messa in rete delle migliori esperienze del territorio, coordinate dagli Animatori di comunità del Progetto Policoro (www.progettopolicoro.it) e che, sin dall’avvio, ha visto l’interessamento del Credito Cooperativo italiano attraverso l’azione di informazione e sensibilizzazione della Fondazione Tertio Millennio – Onlus. Oltre alle BCC, nel tempo, anche altre Banche hanno seguito questo esempio e fornito la loro collaborazione al progetto, in quasi tutte le regioni del Sud.
 
Le intese con le Diocesi hanno finora coinvolto le seguenti Banche di Credito Cooperativo: BCC Mediocrati (Cosenza); BCC Antonello da Messina (Messina); BCC La Riscossa di Regalbuto (Enna); BCC Don Rizzo (Trapani); BCC San Michele (Caltanissetta); BCC del Nisseno; BCC Toniolo di San Cataldo (Caltanissetta); BCC San Giuseppe di Mussomeli (Caltanissetta).
 
In totale, i Fondi per il microcredito gestiti attraverso le BCC ammontano ad oltre 250 mila euro e sono stati capaci di produrre occupazione aggiuntiva per centinaia di giovani del Sud. I tassi di interesse sono eccellenti (da un minimo dell’ 1,5 al 3 per cento). La percentuale di  restituzione è prossima al 100 per cento.  Obiettivo del Progetto Policoro è quello di estendere queste buone pratiche anche ad altre Regioni, non necessariamente e non solo del Mezzogiorno.
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra