29/05/2012
Credito alle PMI: l’Autorità Bancaria Europea risponde all'appello delle banche cooperative
L’EBA - l’Autorità Bancaria Europea - comprende il ruolo chiave delle banche cooperative nel sistema finanziario e le diffuse preoccupazioni, presenti anche nel Parlamento Europeo, sulle attuali difficoltà per le PMI di accedere al credito.
 
Così si esprime l’Autorità Bancaria Europea, nella persona di Andrea Enria, presidente dell’Autorità, nel rispondere all’appello sul ruolo del credito cooperativo per la ripresa economica dell’Europa redatto dai partecipanti alla Conferenza Internazionale “Promoting the Understanding of Cooperatives for a Better World” svoltasi in occasione dell’Anno Internazionale della Cooperazione indetto dalle Nazioni Unite.
 
L'appello è stato sottoscritto dal Credito Cooperativo italiano ed ha raccolto molti dei più eminenti studiosi di cooperazione e di economia sociale. 
 
Nella sua risposta a Euricse, l’EBA riconosce le difficoltà delle PMI e dà atto alle banche regionali e cooperative di essere presenti sul territorio, e di aver concesso crediti lì dove gli istituti tradizionali hanno smesso di erogarne.
 
L'Autorità Bancaria Europea conviene, dunque, sulla necessità di agire nell’ambito della riforma del funzionamento della finanza europea, nell’ottica di una maggiore solidità e sicurezza del sistema, per sostenere le PMI.
 
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra