06/10/2011 Iniziative
La BCC di Gaudiano di Lavello scelta per “Invito a Palazzo”

La Banca di Credito Cooperativo di Gaudiano di Lavello è stata inserita tra le banche che il 1° ottobre, in 100 città italiane, hanno aperto le porte al pubblico nell'ambito della decima edizione di “Invito a Palazzo (Arte e storia nelle banche)”, manifestazione promossa dall’Associazione Bancaria Italiana, con l’obiettivo di “valorizzare il patrimonio artistico, culturale ed archeologico del territorio italiano”.

L'istituto di credito lavellese ha aderito al progetto dell’Abi - che quest'anno rientra nelle celebrazioni dei 150 anni dell'Unità d'Italia - organizzando una due giorni di eventi che si è svolta da sabato 1 a domenica 2 ottobre. Tra le iniziative in programma, l’esposizione straordinaria nei locali della banca di preziosi reperti archeologici dell’antica Daunia, concessi dal Museo Archeologico Nazionale del Vulture Melfese-Castello di Melfi.

“Siamo veramente onorati - dice il presidente della Banca di Credito Cooperativo di Gaudiano di Lavello, Sante Bruno - perché il nostro istituto di credito, insieme ad un altro di Matera, è una delle poche realtà del Meridione a partecipare all'importante iniziativa culturale, che si fregia dell’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e che è patrocinata dai ministeri per i Beni e le Attività Culturali e dell'Istruzione».

“Siamo stati scelti dall'Abi - spiega il direttore della banca lavellese, Michele Abbattista - per la particolare attenzione che negli anni abbiamo dimostrato nei confronti del ricchissimo patrimonio archeologico del territorio di Lavello. Sin dalla fondazione della banca - prosegue - abbiamo scelto di promuovere la diffusione e la conoscenza dei beni artistici ed archeologici locali, sostenendo il restauro di affreschi, la realizzazione del parco archeologico di Gravetta, e sponsorizzando opuscoli, manifesti e pubblicazioni per il vicino Castello di Melfi. Ma il nostro fiore all’occhiello - evidenzia - è il museo permanente che abbiamo allestito da alcuni anni nei locali della banca”

Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra