15/06/2011 Eventi
BCC del Belice e Banca Don Rizzo: 10ª edizione Premio Rocco Chinnici

Oltre 1.200 scuole partecipanti, 150 lavori messi in scena a Partanna da scuole provenienti da 20 diverse regioni italiane, oltre 4 mila ragazzi-attori che si sono esibiti: sono questi alcuni dei numeri che sintetizzano i primi dieci anni del Concorso Nazionale Teatro Scuola Grifo d’Oro – Premio Rocco Chinnici, che quest’anno ha festeggiato il decennale con un annullo filatelico.

L’edizione del decimo anno ha visto ancora una significativa presenza di scuole partecipanti, con oltre 100 lavori esaminati, 12 dei quali (provenienti da 6 diverse regioni della penisola) sono stati ammessi alle fasi finali.
Il 3, 4 e 5 giugno si è svolta la finalissima con la riproposizione delle opere valutate come le migliori dalla commissione giudicatrice tra le opere selezionate per la fase finale, che hanno registrato l’apprezzamento del pubblico presente e della critica.

Nella suggestiva cornice del Castello Grifeo di Partanna, la sera del 5 giugno è andato in scena lo spettacolo della cerimonia di premiazione della 10ª edizione del Concorso Nazionale Teatro Scuola Grifo d’Oro, organizzato dall’Istituto Comprensivo Amedeo di Savoia Aosta di Partanna con il contributo della BCC del Belice, da quest’anno affiancata anche dalla Banca Don Rizzo CC della Sicilia Occidentale, e della Fondazione Rocco Chinnici e con il patrocinio del ministero dell’Istruzione, della Regione Sicilia, della Provincia di Trapani e del Comune di Partanna.
A vincere il Grifo d’Oro l’opera inedita Antonietta De Pace, messa in scena dai ragazzi dell’ITC “V. Giordano” di Bitonto (BA), che hanno pure vinto la medaglia d’argento del Presidente della Repubblica. Il Premio Rocco Chinnici, istituito dalla BCC del Belice e dalla Fondazione che ricorda il magistrato ucciso dalla mafia nel luglio del 1983, è stato vinto dai ragazzi del Liceo Scientifico “Santi Savarino” di Partinico (PA) con l’opera inedita Addio Marzia, brillante e profonda commedia sulla mafia (Marzia nel titolo).

Il miglior attore, Alessandro Arioti di Partinico, e la migliore attrice, Manuela Mareddu di San Giovanni Suergiu (CI), della decima edizione del Grifo d’Oro, hanno anche ricevuto un inatteso ulteriore premio: è stato il regista Daniele Falleri a comunicare loro, durante la premiazione, che saranno inseriti in un prossimo casting per una fiction televisiva.

Toccante, infine, il calore con il quale il pubblico presente ha voluto abbracciare Caterina Chinnici, magistrato - figlia di Rocco Chinnici - oggi assessore della Regione Siciliana alla Funzione Pubblica ed alle Autonomie Locali, a seguito delle pesanti minacce di cui di recente è stata oggetto, tributandole un lungo e sentito applauso.

Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra