23/05/2011 Assemblee
Matteo Spanò è il nuovo presidente della BCC di Pontassieve

Un sostegno forte e costante al territorio ed alla sua comunità, un nuovo e giovane presidente proveniente dal tessuto sociale della Valdisieve. Sono questi gli elementi salienti emersi dall’assemblea dei soci della BCC di Pontassieve svoltasi il 20 maggio.

Anche nell’anno passato la BCC di Pontassieve si è distinta per non aver risentito particolarmente della crisi economica che ha colpito tutta l’Italia ed il territorio della Valdisieve. Per sostenere il territorio in questo momento difficile la BCC ha incrementato i finanziamenti del 13,3%, a fronte di un sistema bancario che è cresciuto di solo il 4,3%.

In tempi di crisi la BCC ha ampliato gli strumenti a disposizione per agevolare l’accesso al credito e per dilazionare il rimborso dei finanziamenti, dando quindi un ulteriore contributo alle imprese e alle famiglie. Il conto economico ha chiuso con un utile netto di 1,023 milioni di euro, che è stato accantonato ad incremento del patrimonio per il 91%, mentre la parte restante è stata destinata a beneficienza e fondi mutualistici.

Durante l’assemblea è anche stato illustrato il Bilancio Sociale 2010, che contiene al suo interno tutte le attività che BCC Pontassieve ha effettuato, a sostegno del territorio e della comunità locale in linea con la sua mission cooperativistica. Nel triennio sono stati stanziati ben 781.746 euro per contributi ed elargizioni, ma tante altre iniziative sono state fatte a favore dei soci, delle famiglie, dei giovani e delle imprese.

I 1800 soci della BCC sono stati chiamati, come avviene ogni 3 anni, a rinnovare il presidente, il Consiglio di amministrazione, il Collegio e gli altri organi sociali. presidente per il triennio 2011-2013 è stato eletto Matteo Spanò. Il neo presidente ha 37 anni e già ricopriva la carica di consigliere della banca (è stato eletto per la prima volta nel 2008). Il presidente uscente Giorgio Clementi ha salutato i soci intervenuti, informandoli, prima dell’elezione del suo successore, che non si sarebbe ricandidato per consentire un giusto passaggio generazionale. L’assemblea ha ringraziato Clementi che è consigliere della banca dal 1978, ed è stato eletto presidente per la prima volta nel 1987, ricoprendo, oltre che questa carica, anche altri importanti ruoli nel Credito Cooperativo sia a livello regionale che a livello nazionale.


Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra