15/03/2011 Eventi
La BCC di Vignole rinnova la convenzione con Legambiente
La BCC ha previsto un plafond complessivo annuo di 3 milioni di euro, con un importo massimo finanziabile per singola operazione di 200 mila euro.

La BCC di Vignole e Legambiente hanno sottoscritto un nuovo accordo triennale che estende le tipologie di interventi ecologici supportati. Famiglie, imprese ed enti potranno accedere a finanziamenti a tasso agevolato per tutta una serie di azioni, suddivise in tre linee.

La prima linea, Fonti innovabili ed efficienza, è rivolta a ristrutturazioni per il miglioramento energetico degli edifici (sostituzione caldaia, infissi, etc.) e per la produzione di energie rinnovabili (impianti solari, fotovoltaici, eolici, mini-idroelettrico, biomasse, mini-cogenerazione).

La seconda riguarda interventi per il Risparmio idrico: installazione di riduttori di flusso, sciacquoni a doppio scarico, temporizzatori per docce e rubinetti; recupero, stoccaggio e depurazione delle acque piovane; realizzazione di impianti di fitodepurazione con riutilizzo delle acque per fini irrigui.

Infine, la terza linea intende promuovere la Mobilità Sostenibile.

Per finanziare queste operazioni la BCC ha previsto un plafond complessivo annuo di 3 milioni di euro, con un importo massimo finanziabile per singola operazione di 200 mila euro. Il tasso di interesse è pari all’euribor 6 mesi più 1,50 punti, con una durata massima variabile a seconda dell’intervento (da 5 a 20 anni); è inoltre prevista la possibilità di un periodo di preammortamento della durata massima di 2 anni.

Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra