28/02/2011 Iniziative
Marche: rinnovata la convenzione tra Legambiente e BCC
Il rinnovo della convenzione è stato siglato, il 23 febbraio, dal presidente della Federazione Marchigiana BCC, Bruno Fiorelli, e dal presidente di Legambiente Marche, Luigino Quarchioni.

Continua la collaborazione tra Legambiente Marche e Federazione Marchigiana delle BCC, dopo il successo della prima convenzione a sostegno delle energie rinnovabili stipulata il 26 novembre 2006. Nei quattro anni di convenzione sono stati erogati 18,9 milioni di euro per il finanziamento di 524 progetti, con un risparmio di CO2 stimato intorno a 6,5 milioni di kg.

Il rinnovo della convenzione è stato siglato, il 23 febbraio, dal presidente della Federazione Marchigiana BCC, Bruno Fiorelli, e dal presidente di Legambiente Marche, Luigino Quarchioni e, per adesione al progetto, dal presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca, e dalla presidente dell'Unione Province italiane delle Marche, Patrizia Casagrande.

La convenzione si arricchisce di elementi aggiuntivi. Gli investimenti finanziari concessi da ogni BCC riguarderanno, infatti, non solo le energie rinnovabili e l’efficienza energetica, per la realizzazione di impianti solari, fotovoltaici, eolici, mini-idroelettrico, biomasse, minicogenerazione e interventi per lo smaltimento e bonifica di tetti in eternit e relativo rifacimento della copertura, ma anche interventi di ristrutturazione per case ecologiche, per acquisto, costruzione e ristrutturazione di abitazioni energeticamente efficienti, interventi per il risparmio idrico, per il recupero di acqua piovana, e una nuova linea per la mobilità sostenibile.

Destinatari dei finanziamenti sono i privati cittadini, le imprese e gli Enti pubblici che avranno, così, l’opportunità concreta di migliorare l’efficienza energetica dei propri locali, di diventare produttori di energia pulita e di contribuire al risparmio energetico, in linea con quanto previsto dal Protocollo di Kyoto e dal Piano energetico ambientale regionale e con le scelte che l’Unione europea sta mettendo in pratica.

Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra