01/09/2010 Sistema offerta
Banca Agrileasing chiude la semestrale di bilancio

Il Consiglio di Amministrazione di Banca Agrileasing, la banca per le imprese clienti delle Banche di Credito Cooperativo-Casse Rurali italiane, controllata da Iccrea Holding, ha approvato il bilancio intermedio al 30 giugno 2010. La Banca ha presentato risultati positivi in crescita rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

La semestrale ha chiuso con un utile lordo ante imposte pari a 19,3 milioni di euro (8,5 milioni al 30 giugno 2009). Risultato determinato dalla crescita del margine di intermediazione(+47%), pur in presenza di una maggiore incidenza del costo del rischio causato dal deteriorato scenario macroeconomico in cui la Banca si trova ad operare (+52%).
L’utile netto, pari a 8,2 milioni, ha risentito della elevata incidenza delle imposte (57% dell’utile lordo).
Il costo del rischio ha registrato un incremento causato dalla crescita dei crediti non perfoming connessa all’immutato deterioramento del quadro congiunturale e alle difficoltà finanziarie che hanno interessato le imprese italiane. La Banca, come sempre, ha mantenuto alta l’attenzione sulla qualità del credito attraverso adeguate politiche di accantonamento per i rischi di credito.
Il rapporto cost/income si è attestato sul 28,6%, in miglioramento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

In uno scenario di mercato caratterizzato da una ridotta propensione agli investimenti da parte delle imprese, gli impieghi creditizi di Banca Agrileasing si sono attestati su 8,9 miliardi, pressocchè invariati rispetto all’anno precedente, mentre il rapporto sofferenze nette su impieghi netti si è attestato al 2,5% (1,7% a dicembre 2009), sostanzialmente in linea con il sistema bancario.

La nuova produzione di Banca Agrileasing nel primo semestre è risultata pari a 811,5 milioni di euro (-10,7% rispetto a giugno 2009) con 3.881 nuovi contratti contro i 4.426 dello scorso anno (-12,3%).
Rispetto all’anno precedente l’andamento dello stipulato del primo semestre ha evidenziato una minore contrazione del Leasing rispetto ai Finanziamenti, sia nell’importo sia nel numero di operazioni, mentre si sono mostrate in forte crescita i finanziamenti nell’ambito della Finanza Straordinaria principalmente legati al settore energetico.

Banca Agrileasing tradizionalmente svolge un ruolo cruciale di sostegno alle Pmi nell’ambito del sistema del Credito Cooperativo ed in questo contesto ha prontamente aderito alla moratoria governativa finalizzata a sospendere il pagamento delle quote capitali nei contratti di leasing e di mutuo per le PMI. Ancorché la numerosità delle richieste sia stata elevata, la moratoria non ha determinato impatti negativi di rilievo sul profilo complessivo della la Banca.

Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra