02/09/2009 Iniziative
Dalla BCC di Roma un plafond di 50 milioni di euro per le Pmi romane
La Banca di Credito Cooperativo di Roma ha aderito alla convenzione sottoscritta tra la Camera di Commercio Industria Artigianato ed Agricoltura di Roma e la Commissione ABI del Lazio che ha l’obiettivo di facilitare l’accesso al credito delle piccole e medie imprese della Provincia di Roma.

Il plafond di 50 milioni messo a disposizione è destinato alla concessione di finanziamenti sia a breve che a medio termine, a tassi particolarmente convenienti, in favore delle Pmi associate ai confidi convenzionati. La CCIAA di Roma e i confidi garantiscono le linee di credito concesse dalla Banca.

Per accedere ai finanziamenti le Pmi devono essere in linea con i parametri del Decreto del Ministero delle Attività Produttive del 18 Aprile 2005, (“Adeguamento alla disciplina comunitaria dei criteri di individuazione di piccole e medie imprese”), avere sede legale e/o operativa nella Provincia di Roma, essere regolarmente iscritte alla CCIAA di Roma e in regola con la denuncia di inizio attività e con il pagamento del diritto annuale camerale.

I finanziamenti possono essere utilizzati per investimenti strumentali all’attività di impresa da realizzarsi nell’ambito del territorio della Provincia o per trasformazione di esposizioni da breve a medio termine e consisteranno in aperture di credito, anticipi su contratti o fatture, sconto portafogli commerciali e mutui chirografari.

Gli importi erogabili arrivano sino a 100 mila euro per i finanziamenti a breve e sino a 500 mila euro per quelli a medio termine.

Le domande devono transitare tramite i confidi convenzionati.
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra