09/07/2009 Eventi
Alla BCC di Treviglio il premio ambientale "Green Globe"
La Cassa Rurale BCC di Treviglio si è aggiudicata il 2° “Green Globe Banking Award” per il Progetto RisorsAmbiente. Il premio è stato assegnato nell’ambito della terza edizione della Green Globe Banking Conference “Il mondo bancario di fronte ad una grande opportunità emergente”, svoltasi il 16 giugno a Milano.
“Vincere un premio così importante - ha affermato il presidente della BCC di Treviglio, Gianfranco Bonacina - è il riconoscimento che il ‘modello cooperativo’ continua a rappresentare un esempio anche in epoca di globalizzazione e di rincorsa alle masse critiche per sostenere la propria competitività. L’attenzione alle comunità locali, al territorio e all’ambiente è nel nostro dna fin dal 1893 e per noi creare valore economico e contemporaneamente sostenere la qualità della vita e il benessere dei nostri soci e clienti è una missione imprescindibile.
Il progetto RisorsAmbiente che ha vinto questo premio al cospetto delle più importanti banche nazionali ne è la testimonianza più evidente”. Si tratta del primo premio italiano che coinvolge attivamente il settore bancario e finanziario a realizzare prodotti, attività ed investimenti ecoefficienti, volti alla tutela e alla valorizzazione del “capitale naturale” dei territori in cui operano.
Nel corso dell’evento hanno presentato le loro best practice ecosostenibili le banche selezionate dal Comitato Scientifico come più meritevoli: Unicredit, Intesa Sanpaolo, Banca Etruria, Credito Valtellinese, oltre naturalmente alla BCC di Treviglio. Il Comitato Scientifico ha anche considerato le iniziative di Banca Malatestiana, Credito Trevigiano, Cassa di Risparmio di Volterra, Banca Monte dei Paschi di Siena e Ubi Banca, attribuendo loro un attestato di distinzione.
Alla Conference sono intervenuti Flavio Morini, responsabile Ambiente e Territorio dell’Anci, Alberto Contri, presidente di Pubblicità Progresso, Marianna Benatti, programme officer del Forum Finanza Sostenibile, Sergio Andreis, direttore del Kyoto Club e Francesco Timpano, direttore del Dipartimento di Scienze Economiche e Sociali dell’Università Cattolica di Piacenza, coordinati da Angelo Perrino, direttore di Affaritaliani.it.
Il punto di vista delle banche è stato sostenuto da Marco Siracusano, direttore Segmento Famiglie di Intesa Sanpaolo, Laura Galbiati, responsabile della Direzione Grandi Clienti di WeBank-BPM, Riccardo Riccardi, presidente della Banca della Nuova Terra, Marco Reggio, capo Ufficio Stampa e Affari Istituzionali di Federcasse e Andrea Nacci, vice direttore generale della Cassa di Risparmio di Volterra.
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra