05/03/2009 Iniziative
BCC di Pitigliano, Saturnia e Costa D'Argento per microcredito sociale

La Diocesi di Pitigliano-Sovana-Orbetello, la Caritas e le Banche di Credito Cooperativo di Pitigliano, Saturnia e Costa D’Argento hanno avviato un progetto di microcredito sociale, mettendo a disposizione un fondo di solidarietà per le famiglie e le persone in particolare difficoltà economica: per i soggetti più deboli subito 150 mila euro a disposizione.
Tutto prende il via da un documento elaborato dal consiglio pastorale (“Far tesoro della crisi”) nel quale, oltre a riflessioni in merito all’attuale crisi economica, si invitavano le istituzioni a sostenere finanziariamente i soggetti in difficoltà.

L’appello del vescovo Mario Meini è stato così accolto dai tre Istituti di Credito ed il progetto è stato presentato nel corso di una conferenza stampa presso la sede della BCC di Pitigliano, in seguito all’atto ufficiale dell’apposizione della firma da parte dei soggetti interessati.

“Il totale dei finanziamenti messi a disposizione dalle banche - ha spiegato Valerio Bucciotti, direttore generale della BCC di Pitigliano - ammonta a 150 mila euro ed è ripartito in misura uguale fra i tre istituti, con possibilità di essere integrato ulteriormente. Inoltre, le tre banche e la Caritas hanno costituito un fondo di 40 mila euro per garantire eventuali insolvenze. L’importo erogabile varia da un minimo di 500 euro ad un massimo di 5 mila euro”.

Il microcredito sociale punta ad accompagnare le persone verso una più consapevole gestione del denaro, a responsabilizzarle sull’importanza del risparmio. “Il fondo di solidarietà - ricorda Roberto Peri, presidente BCC Pitigliano, congiuntamente a Fernando Andreini ed Enrico Petrucci, rispettivamente presidenti BCC Costa D’Argento e BCC Saturnia - è stato animato dallo spirito cristiano e sociale, un elemento al quale si fa richiamo anche nello statuto delle BCC”.

Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra