07/11/2008 Iniziative
Un plafond di 12 milioni di euro dalla Cassa Rurale ed Arigiana di Battipaglia

Il Consiglio di Amministrazione della Cassa Rurale ed Artigiana BCC di Battipaglia ha deliberato nei giorni scorsi un importante intervento a sostegno di imprese, famiglie e lavoratori in cassa integrazione per fronteggiare la crisi e superare la sfavorevole congiuntura economica.
La Banca battipagliese (3.600 soci, 14 sportelli e un patrimonio di oltre 46 milioni di euro) ha infatti deciso di destinare un plafond di 12 milioni euro per finanziamenti agevolati che possano aiutare quanti, fra i loro soci e clienti, necessitino di interventi urgenti di sostegno. Alle imprese sono stati destinati 10 milioni di euro con un tasso di interesse del 3,5% per i soci e del 5% per i non soci. E’ stato inoltre attivato un servizio di consulenza gratuita per le imprese. Altri 2 milioni di euro sono destinati alle famiglie. Per loro i tassi sono dell’1% per i soci e del 3% per i non soci.
Un ulteriore impegno, al di fuori del plafond assegnato per questa iniziativa, è stato assunto per essere vicini ai lavoratori in Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria. 
“Abbiamo voluto mettere a punto uno strumento urgente – ha dichiarato il presidente della BCC, Silvio Petrone, presentando l’iniziativa – per essere immediatamente vicini alle nostre comunità. La Cassa Rurale ed Artigiana di Battipaglia è oggi una banca che, pur in un momento di crisi, è capace di rilanciare e di proporsi come elemento propositivo per tutte le realtà del proprio territorio".

Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra