31/10/2008 Iniziative
Un accordo salva-crisi per le imprese trentine

È stata firmata, il 27 ottobre scorso, la convenzione che impegna Casse Rurali Trentine, Unicredit Banca e Banca di Trento e Bolzano a concedere mutui agevolati alle imprese trentine in difficoltà a seguito della crisi finanziaria.
Grazie alle garanzie assegnate dai consorzi di garanzia fidi ed ai fondi stanziati dalla Provincia autonoma, le aziende potranno godere di un abbattimento del 2,5% degli interessi passivi. Una vera e propria boccata di ossigeno per le imprese sostanzialmente sane, ma che soffrono per i propri impegni sbilanciati sul breve termine o hanno difficoltà o subiscono ritardi nell’incasso dei propri crediti.

Le banche concederanno mutui ipotecari o chirografari fino a 250 mila euro della durata da 5 a 10 anni al tasso Euribor 3 mesi + 1% con una riduzione del 2,5% come agevolazione in conto interessi. Le imprese dovranno presentare un progetto di riequilibrio finanziario coerente, a fronte di tempi rapidi per la valutazione della domanda e successiva concessione dei fondi.

I consorzi fidi offriranno garanzie fino al 50% del rischio finanziario e abbattimento degli interessi attingendo dal fondo speciale istituito dalla Provincia per il riassetto finanziario delle imprese. L’assegnazione ammonta a 5 milioni per Confidimpresa e Cooperativa Artigiana di Garanzia e 2,5 milioni per Cooperfidi.

Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra