18/06/2008 Eventi
BCC di Cherasco: approvata la fusione per incorporazione con BCC Genovese
Si è tenuta il 29 maggio la conferenza stampa di presentazione del progetto di fusione per incorporazione della BCC Genovese nella BCC di Cherasco. Presenti Alberto Bravo, presidente della BCC di Cherasco, il direttore Giovanni Bottero e il vice direttore Giovanni Garesio.
“Questa fusione - ha affermato il direttore Bottero - permetterà alla BCC di Cherasco di incrementare il proprio giro di affari all’interno di un territorio che ora comprende due regioni, cinque province (oltre Cuneo, Torino e Genova anche Savona e Alessandria) e più di 120 comuni. “Genova - ha detto ancora Bottero - è una città in ripresa, la costruzione del nuovo porto lo dimostra. Pensiamo che su un territorio che non vede presenti altre BCC le possibilità di espanderci siano molto buone”. “Attendevamo con ansia - ha aggiunto il vice direttore Garesio - l’esito delle due assemblee dei soci (tenutesi il 22 maggio a Genova e il 24 maggio a Roreto di Cherasco, ndr) che hanno approvato il progetto di fusione. Ora dobbiamo solamente depositare tutta la documentazione presso Banca d’Italia ed entro la fine di giugno contiamo di essere a tutti gli effetti operativi su Genova”. “Vogliamo esportare in Liguria un modo di lavorare che finora ha permesso alla BCC di Cherasco di ottenere grandi risultati. Dal punto di vista operativo punteremo molto su prodotti di investimento per garantire un incremento della raccolta. Al momento cercheremo di limitare gli impieghi, rivolgendoci soprattutto alla clientela private e retail”.
Nel corso della conferenza stampa è stato anche presentato il futuro responsabile delle due sedi distaccate di Genova e Cogoleto, portate in dote dalla BCC di Genova. Si tratta di Sergio Panero, già responsabile della filiale di Bra 3 e della neonata agenzia di Cavour.
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra