25/05/2008 Eventi
Cinque BCC siciliane comprano sportelli Unicredit
Si va concretizzando l’acquisto da parte del Credito Cooperativo Siciliano di alcuni degli sportelli messi in vendita sull’isola da Unicredit. Il16 maggio scorso, a Milano, è stato infatti sottoscritto il contratto preliminare per la cessione di 184 sportelli tra il Gruppo Bancario Unicredit ed un consorzio di 12 banche, tra cui 5 BCC siciliane: BCC “G. Toniolo” di San Cataldo, BCC Don Rizzo-Credito Cooperativo della Sicilia Occidentale, BCC San Giuseppe di Petralia Sottana, BCC di Lercara Friddi, BCC di Sambuca di Sicilia. Si prevede che l’operazione, soggetta ove necessario ad autorizzazione da parte delle competenti autorità (Banca d’Italia e Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato), possa perfezionarsi entro l’anno.
Le BCC Siciliane - coordinate dalla Federazione Siciliana ed assistite insieme alle altre banche acquirenti da Mediobanca/Banca di Credito Finanziario, KPMG Corporate Finance e Rothschild in qualità di advisor finanziari e di Chiomenti Studio Legale in qualità di advisor legale - acquisiranno per un controvalore complessivo di 4,1 mln di euro, 7 dei 77 sportelli ubicati sul territorio siciliano, per una raccolta di oltre 93 mln di euro. In particolare:
• BCC Toniolo di San Cataldo: uno sportello a Santa Caterina Villarmosa (Cl);
• BCC Don Rizzo-Credito Cooperativo della Sicilia Occidentale: uno sportello a Montelepre (Pa);
• BCC San Giuseppe di Petralia Sottana: uno sportello a Geraci, uno sportello a Isnello e uno sportello a Petralia Soprana (Pa);
• BCC Lercara Friddi: uno sportello ad Alia (Pa);
• BCC Sambuca di Sicilia: uno sportello a Giuliana (Ag).
“Per la prima volta - afferma con soddisfazione il presidente della Federazione Siciliana, Gaetano Saporito - le BCC partecipano ad una operazione di dimensioni e di carattere nazionale aderendo al consorzio, composto da primari istituti di credito, che ha rilevato gli sportelli ceduti dal Gruppo Unicredit. L’operazione è un ulteriore segnale di conferma della solidità patrimoniale ed economica nonché della capacità competitiva delle BCC Siciliane”. Per il direttore della Federazione, Nicola Culicchia, “la presenza nel consorzio delle BCC costituisce una garanzia per i clienti degli sportelli acquisiti in quanto il modello operativo delle BCC, con le sue specificità normative e regolamentari, fatto di prossimità fisica e relazionale, di conoscenza diretta dei clienti, di familiarità, di personalizzazione dei prodotti e dei servizi, di sussidiarietà, assicura reale sostegno e stimolo allo sviluppo economico e sociale delle comunità locali”.
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra