26/03/2008 Iniziative
Cassa Rurale di Treviglio: l'alcol e i giovani
L’alcol, insieme alle sostanze stupefacenti, come surrogato fallimentare di modelli d’identità deboli o inesistenti, sia familiari sia comunitari, per i nostri ragazzi: è la tesi che trova conferma nell’esperienza quotidiana della équipe di Giorgio Cerizza, primario di alcologia all’Ospedale di Rivolta d’Adda, impegnata nella difficile sfida. Sfida che è stata raccolta dalla Cassa Rurale di Treviglio, assieme al Lions Treviglio Host, al Rotary Club Treviglio e Pianura Bergamasca, al Corpo delle infermiere volontarie della Croce Rossa Italiana (Ispettorato di Bergamo) e alla Provincia di Bergamo. Ne è nato un progetto che ha coinvolto i docenti e gli alunni delle scuole medie e superiori di Treviglio e del suo comprensorio e che si è articolato in fasi di monitoraggio del fenomeno e in fasi di formazione-informazione. La sintesi di questa azione è stata ora raccolta in un volume, L’alcol e i giovani, che verrà distribuito nelle scuole, accompagnato da un vademecum, tascabile, ricco di illustrazioni, che parla il linguaggio dei giovani senza retorica ma con ironia, fornendo concetti e notizie che non sempre i ragazzi conoscono.
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra