22/02/2008
BCC di San Giorgio e Meduno per i cassaintegrati

Oltre cento pratiche di prestiti, sbrigate in soli tre giorni, a favore di altrettanti lavoratori cassaintegrati dell’azienda medunese Foodinvest Pizza, per un totale di 363 mila 800 euro. È il risultato dell’operazione portata a termine lo scorso dicembre dalla BCC di San Giorgio e Meduno, che ha utilizzato la convenzione stipulata con il Fondo regionale di garanzia per l’accesso al credito dei precari.

La linea di finanziamenti, istituita nel 2007 nel contesto della legge sul “Buon Lavoro”, consente ai lavoratori atipici della regione (lavoratori in cassa integrazione, a tempo determinato intermittente, di inserimento, a progetto, collaboratori coordinati e continuativi, con somministrazione di lavoro a tempo determinato) di poter ottenere, grazie alla fideiussione garantita dalla Regione, prestiti per l’acquisto di beni di consumo durevoli dal costo unitario minimo di 300 euro, prestiti personali non finalizzati e l’anticipo dei trattamenti di cassa integrazione ancora da contrarre, proprio come è avvenuto per i lavoratori di Foodinvest Pizza.

Grazie anche alla collaborazione di Mediocredito, Meduno ha infatti accolto le richieste di 107 lavoratori, che prima delle festività natalizie hanno potuto contare su una somma individuale di 3 mila 400 euro. Per i finanziamenti a tasso variabile, l’interesse praticato dalle BCC, stabilito dalla convenzione con la Regione, oscilla tra il 4,35 e il 4,60 % .Nel caso dei prestiti a tasso fisso il costo varia da 4,65 a 4,90 %.

Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra