07/01/2008
Convegno sull'Europa della Fondazione Cassa Rurale di Treviglio
In occasione dei 50 anni dalla firma dei Trattati di Roma, la Fondazione della Cassa Rurale di Treviglio ha organizzato un convegno sul tema: 12 secoli d’Europa. Sono intervenuti Claudia Villa, preside della facoltà di Scienze umanistiche dell’Università di Bergamo, con una relazione su “Carlo Magno e le radici dell’Europa”, e due docenti dello stesso ateneo: Roberto Pertici, direttore del dipartimento di Scienze della persona (“Napoleone Bonaparte: un progetto egemonico per l’Europa”) e Marina Dossena, direttore del dipartimento di Lingue, letterature e culture comparate (“Per un moderno concetto di cultura europea: ritorno al futuro?”).
Tra gli altri relatori, il benedettino Giovanni Spinelli, bibliotecario dell’abbazia di San Giacomo in Pontida, che ha illustrato “Il contributo del monachesimo alla civiltà cristiana europea”, Filippo Maria Pandolfi, già ministro e commissario europeo, che ha parlato dei “Cinquant’anni dai Trattati di Roma: la lunga strada della nuova Europa” e Antonello Pezzini, componente del Comitato economico e sociale di Bruxelles, che ha affrontato il tema “Il ruolo dell’Unione europea nei processi di innovazione”.
Ha chiuso i lavori il presidente della Cassa di Treviglio, Gianfranco Bonacina, con un intervento dal titolo “Ha frontiere il bene comune?”.

Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra