09/02/2007 Eventi
BCC, una risorsa per lo sviluppo locale sardo

Partner funzionale nell’ambito del processo di sviluppo locale. È questo il ruolo che, da quanto emerge dalla ricerca commissionata alla società di consulenza Prometeia, il Credito Cooperativo può rivestire in Sardegna. Le specificità del territorio sardo, in termini di caratteristiche della popolazione e degli operatori economici residenti, sono quelle in cui l’esperienza cooperativa delle BCC può valorizzare le risorse presenti.

La ricerca è stata presentata a Cagliari, nell’ambito di un convegno organizzato dalla Federazione Lazio Umbria e Sardegna delle BCC, alla presenza, fra gli altri, del presidente della Regione Sardegna, Renato Soru, del presidente di Federcasse, Alessandro Azzi, del presidente della Federazione Lazio Umbria Sardegna delle BCC, Francesco Liberati.

Per far fronte alla diminuzione registrata negli ultimi anni delle quote di mercato delle banche con sede in regione e incrementare i livelli di competitività, si legge nella ricerca, può risultare decisivo arricchire il sistema creditizio sardo di nuovi operatori bancari locali: le Banche di Credito Cooperativo, in grado di attivare un rapporto virtuoso con un sistema produttivo caratterizzato oggi da una forte presenza di microimprese, una generale sottocapitalizzazione e una bassa propensione all’innovazione di prodotto/processo e all’investimento in ricerca.

Nuovi operatori che, per perseguire obiettivi di innovazione e sviluppo economico e territoriale duraturo e creare un ambiente favorevole all’attività d’impresa, possano rendere le condizioni di accesso al credito meno restrittive, migliorando il livello di finanziarizzazione dell’economia, inferiore alla media nazionale.

Un modo di fare banca “differente”, quello delle BCC, basato sulla prossimità al cliente, sul radicamento territoriale e su una forte matrice sociale: attenzione alla persona, sostegno alle famiglie e alle fasce sociali sensibili, impegno in progetti di utilità sociale. Un approccio che può fornire risposte concrete alle esigenze di crescita, avvalendosi della capacità di fare rete.

Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra