07/02/2007 Iniziative
Prestiti bancari più agevolati per le imprese artigiane romane

Agevolare l’accesso al credito per le imprese artigiane della capitale, introducendo il principio del silenzio assenso, che garantirà tempi di risposta certi a chi richiede un finanziamento. Questa la novità contenuta nel progetto presentato in Campidoglio dal sindaco di Roma, Walter Veltroni, dal presidente della Banca di Credito Cooperativo di Roma, Francesco Liberati, e dal direttore della Cna, Lorenzo Tagliavanti. D’ora in poi la Banca di Credito Cooperativo si impegna a rispondere alle richieste di finanziamento entro 15 giorni. Scaduto questo tempo, una mancata risposta sarà da intendersi automaticamente come una valutazione positiva. “Questo protocollo – ha spiegato Veltroni - serve ad aiutare le imprese artigiane che hanno ancora forti difficoltà nell’accesso al credito. A Roma – ha ricordato il sindaco – la media dei finanziamenti è pari a un terzo di quella nazionale: un gap che va riequilibrato”. Tradotto in cifre, come ha spiegato Tagliavanti, si parla di “una media a Roma di 15.300 euro, contro i 37 mila della media nazionale”. “L’artigianato – ha aggiunto Liberati – in questa città è molto importante, sia dal punto di vista economico sia dal punto di vista sociale. La nostra banca riceverà dalla Cna le richieste di finanziamento per via elettronica, un modo per rendere le procedure ancora più veloci”. L’entità dei finanziamenti non potrà superare i centomila euro. Sui tempi, il sindaco ha ricordato come le imprese artigiane finora dovessero aspettare in media 120 giorni. A questo proposito, Tagliavanti ha sottolineato come per le imprese sia “meglio un no detto subito, che un sì detto dopo sette mesi”. Il direttore della Cna ha infine definito l’intesa “l’accordo delle periferie”, spiegando che “la Banca di Credito Cooperativo è nata nella borgata Finocchio, in periferia, dove si concentra la maggior parte delle attività artigiane”. Il progetto, promosso da Campidoglio, Banca di Credito Cooperativo e Cna fa seguito a un protocollo promosso dal Comune di Roma e sottoscritto da Abi e Cna il 3 aprile scorso.
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra