03/02/2006 Comunicazione
Fitch innalza il rating di lungo termine di Banca Agrileasing

Il miglioramento del rating di breve e lungo termine è da ricollegare – come sottolinea la stessa Fitch nella comunicazione dell´upgrade – al processo di sempre maggiore integrazione di Banca Agrileasing all´interno del Gruppo Bancario Iccrea e quindi del sistema del Credito Cooperativo italiano, da considerarsi come un unico sistema “a rete” sia dal punto di vista strategico che organizzativo.

La stessa nota di Fitch fa esplicito riferimento alla forte e crescente coesione del sistema delle BCC ottenuta grazie alle iniziative della Federazione Nazionale, Federcasse, la quale “coordina l´azione delle singole Banche nei processi di risk management e internal auditing” che, oltre ad aver dato vita – nel 2004 – all´innovativo Fondo di Garanzia degli Obbligazionisti, sta per lanciare una forma di garanzia incrociata che prenderà il nome di Fondo Istituzionale per la Protezione della Clientela.

“Questo risultato dimostra che è possibile fare cooperazione nel settore finanziario ad un altissimo livello, puntando sulla identità e la coesione come fattori di competitività al servizio dell´economia reale del paese” ha detto il presidente di Federcasse Alessandro Azzi.

Per il presidente di Iccrea Holding Giulio Magagni, la decisione di Fitch “dimostra la bontà del processo di sviluppo compiuto dal Gruppo Bancario Iccrea in una logica di sempre maggiore attenzione alle esigenze delle famiglie e delle piccole e medie imprese, mediante l´attribuzione di funzioni di banca corporate a Banca Agrileasing”.

Il presidente di Banca Agrileasing, Franco Ferrarini, sottolinea il lavoro svolto dalla società per sviluppare una gamma di prodotti e servizi in grado di coprire tutte le esigenze del mercato delle imprese. Impegno premiato dalla costante crescita dei volumi dello stipulato e della ormai completa copertura territoriale grazie alla rete delle BCC”.

L´innalzamento del rating a livello individuale riflette l´obiettivo di Banca Agrileasing di aver generato un´adeguata crescita nei ricavi, un costante monitoraggio della qualità dei crediti e un approccio conservativo alla gestione del rischio. La performance della banca ha beneficiato della sostenuta crescita dei volumi del leasing, che hanno sospinto il reddito operativo. La buona qualità dei crediti ha avuto come risultato un moderato costo del credito, mentre i costi operativi sono ben controllati.

Il processo di sviluppo e razionalizzazione delle società del Gruppo Bancario Iccrea (sotto la guida di Iccrea Holding Spa) ha consentito a Banca Agrileasing di mantenersi al quinto posto in Italia tra le società di leasing e di ampliare la sua già qualificata offerta professionale nei comparti auto, immobiliare e strumentale.

Banca Agrileasing opera sul mercato attraverso la rete delle 440 Banche di Credito Cooperativo italiane, che certificano una quota di mercato dell´8,5% per la raccolta e del 6,5% degli impieghi, rispettivamente a quota 100 miliardi di euro (+ 9,2% in ragione d´anno) e a quota 81 miliardi di euro (+12,8%). Nell´ultimo anno l´importo dei beni locati è stato pari a 2.302 milioni di euro (pari ad quota di mercato del 5,2%).
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra