01/07/2005 Comunicazione
2 luglio 2005: Giornata Internazionale delle Cooperative

Kofi Annan
Kofi Annan

Messaggio per la Giornata Internazionale delle Cooperative
2 Luglio 2005

“La Microfinanza ci riguarda! Cooperare per uscire dalla povertà” è un tema quanto mai adatto per la Giornata Internazionale delle Cooperative in questo Anno Internazionale del microcredito delle Nazioni Unite. Esso mette in luce il fatto che, sia le cooperative sia la microfinanza, quando vengono utilizzate e gestite in maniera appropriata, possono aiutare a dare a coloro che ne hanno più bisogno il potere di migliorare le proprie vite.

Le cooperative hanno una lunga tradizione nell´erogare servizi finanziari ai poveri ed alle persone a basso reddito. Le banche cooperative e le unioni di credito furono create in origine per ridurre la povertà e l´alto livello di indebitamento fra piccoli agricoltori ed artigiani nelle aree urbane e rurali. Le cooperative continuano oggi a svolgere questa missione – spesso fornendo accesso equo e sostenibile ai servizi di microfinanza. Studi condotti dalle Nazioni Unite suggeriscono che offrire un migliore accesso al credito, risparmi e servizi assicurativi certi e sicuri, possono aiutare i poveri ad aumentare il proprio reddito, a proteggere i loro averi e a ridurre il loro livello di vulnerabilità nei periodi di crisi.

Le cooperative sono ben posizionate per aiutare i poveri a farlo, specialmente in quelle aree non servite dalle banche commerciali. A differenza delle istituzioni finanziarie che operano a scopo di lucro, le cooperative finanziarie si occupano principalmente della fornitura di servizi per il benessere e la protezione sociale dei propri soci. Le cooperative sono autonomamente possedute e gestite democraticamente dai soci/utenti. Esse godono di stretti legami con le comunità in cui operano e sono ben collocate per realizzare politiche e programmi adatti al contesto locale ed agli interessi e bisogni dei propri soci. Come tali, le cooperative possono rafforzare la partecipazione e l´inclusione dei poveri nella gestione e nel processo decisionale finanziario. Allo stesso tempo, possono contribuire a creare un contesto sociale che promuova un´alta percentuale di restituzione dei prestiti.

Ecco perché, nel nostro sforzo globale per ridurre la povertà e raggiungere uno sviluppo sostenibile, dovremmo guardare alle cooperative come strumenti di provata efficacia nel raggiungere con la microfinanza un più ampio bacino di poveri, in particolare donne, mettendoli così in grado di assumere il controllo della loro vita. Per questa ragione le Nazioni Unite lavorano strenuamente per promuovere le cooperative. In questa Giornata Internazionale, incoraggio fortemente i Governi e tutti gli attori interessati a fare lo stesso.

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite

Kofi Annan
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra