21/04/2005 Convegni
Miniconferenza SEF: BCC, banche per gli immigrati

Si è svolta a Cervia l´8 e 9 aprile scorsi la miniconferenza organizzata da SEF Consulting sul tema Le BCC e la cittadinanza economica per gli immigrati.
Numerosi i rappresentanti del mondo scientifico e di organizzazioni da sempre impegnate in prima fila nell´accoglienza e nella promozione dell´integrazione, come Franco Pittau, responsabile del Settore Immigrazione della Caritas Italiana e José Luis Rhi-Sausi, direttore del Centro Studi di Politica Internazionale (CeSPI), che ha illustrato i risultati emersi dall´indagine Le Banche di Credito Cooperativo e la clientela immigrata, promossa da Iccrea Holding con la collaborazione di Federcasse .

Franco Pittau ha illustrato dal punto di vista statistico il fenomeno dell´immigrazione in Italia, citando i dati del Rapporto della Caritas Italiana. Sono circa 2 milioni e mezzo gli immigrati che, in un modo o nell´altro, sono riusciti a raggiungere il nostro paese.

Sul tema dell´integrazione culturale hanno suscitato molto interesse gli interventi della giornalista Rai Maria Jesus De Lourdes e della mediatrice culturale Ugoma Francisco, che hanno portato la loro esperienza di donne immigrate.

Josè Luis Rhi Sausi ha illustrato le conclusioni della ricerca CeSPI sulle BCC e la clientela immigrata mettendo in evidenza come il sistema BCC/CR abbia una significativa quota di clientela immigrata. Il 48% del campione si è dichiarato interessato a sviluppare servizi legati al trasferimento di rimesse.

L´estensione del sistema delle BCC-CR, la vocazione sociale e il radicamento territoriale sono i principali punti di forza nell´interazione con le comunità degli immigrati. “Infine – ha concluso Rhi Sausi - sembrano esserci le condizioni affinché le BCC-CR possano proporsi come ‘banca degli immigrati´”.

Luigi Dante, direttore di Iccrea Holding, ha sostenuto come nelle proposte operative sia necessario prevedere diversi attori che lavorino sul tema della cittadinanza economica degli immigrati per cogliere le reali esigenze dei nuovi cittadini.

Carlo Barbieri, responsabile Relazioni Internazionali di Iccrea Holding, ha presentato le campagne pubblicitarie sul tema della ¨diversity¨ realizzate da banche estere, tra le quali Rabobank.

Circa le esperienze concrete dedicate agli immigrati da parte di diverse BCC e Casse Rurali, Paolo Melega della Federazione delle BCC dell´Emilia-Romagna ha presentato il Progetto Radici, mentre è stata dedicata attenzione all´area dei servizi prettamente bancari con l´intervento del direttore Centrale Area Mercati di Iccrea Holding, Roberto Mazzotti.

BCC attente alle esigenze finanziarie degli immigrati, dunque, anche se, come ha affermato Franco Caleffi, direttore di Federcasse, la situazione è alquanto disomogenea. Non c´è una piena corrispondenza tra distribuzione territoriale degli stranieri immigrati nel nostro paese e l´attività delle BCC verso la clientela immigrata.

Nel corso dei lavori Franco Caleffi ha inoltre annunciato la nascita di un progetto delle BCC rivolto alla popolazione immigrata. È stato infatti costituito un Comitato di progetto composto da Federcasse, Iccrea Holding, Federazione Emilia-Romagna, con il supporto di SEF Consulting per elaborare un Progetto Immigrati del Credito
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra