21/02/2005 Iniziative
Sostegno alle donne artigiane dalle BCC del Friuli


È stato accolto dalle Banche di Credito Cooperativo del Friuli Venezia Giulia l´appello per “un credito più facile” alle imprese gestite da donne lanciato dal presidente di Donne Impresa di Confartigianato Udine Edgarda Fiorini. E la relativa convenzione è stata firmata lo scorso 14 febbraio.

“Non è un regalo alle donne imprenditrici di Confartigianato – ha affermato il Presidente della Federazione Friuli Venezia Giulia Italo Del Negro – ma il riconoscimento a oltre 4.000 imprese artigiane rette da donne che ogni giorno producono occupazione e reddito e che rappresentano una realtà di grande rispetto e che non ha nulla da invidiare a quella rappresentata dai colleghi maschi”.
La convenzione ha la finalità di promuovere e sviluppare l´imprenditorialità femminile attraverso l´accesso al credito a condizioni agevolate.

La convenzione è rivolta alle imprese individuali, alle società cooperative e società di persone a prevalente conduzione femminile e alle società di capitali in cui le donne abbiano una prevalenza negli organi di amministrazione.

Il punto qualificante della convenzione è quello che prevede il congelamento degli interessi per sei mesi e l´assenza di interessi di mora in caso di malattia di familiari o di maternità, riconoscendo in questo modo la specificità della donna imprenditrice.

Particolarmente soddisfatto per l´iniziativa, oltre al presidente di Confartigianato Carlo Faleschini, il presidente di Congafi Artigianato Udine, Marino Piemonte: “Siamo stati tra i primi in Italia a dare vita, con Confartigianato Udine e le Bcc, a questa iniziativa che oggi consolidiamo e rilanciamo. E´ una iniziativa importante che punta a sostenere le donne imprenditrici ed in particolare le imprenditrici giovani, scommettendo così sul futuro dell´artigianato composto per un terzo da imprese gestite da donne, in tutti i settori”.
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra