12/11/2004 Eventi
La finanza etica per la pace

“La finanza etica per la pace. Trasparenza e partecipazione per un´altra finanza” è il titolo della 4° Giornata nazionale della Finanza Etica e Solidale, promossa dall´ Associazione Finanza Etica, rappresentante e coordinatrice del vasto arcipelago di organizzazioni italiane che sostengono lo sviluppo e la promozione culturale del risparmio solidale.

La manifestazione - che si terrà il 20 novembre a Bologna – avrà un prologo, il 18, a Firenze, in concomitanza con l´apertura ufficiale dell´Anno internazionale Onu sul microcredito: tre workshop pomeridiani e un evento serale di introduzione alla finanza etica che genera processi di pace attraverso le sue declinazioni pratiche.

I lavori di sabato saranno introdotti da Marco Gallicani, direttore dell´Associazione Finanza Etica, dal presidente della Regione Emilia Romagna, Vasco Errani, dal sindaco di Bologna, Sergio Cofferati, da Beatrice Traghetti, presidente della Provincia di Bologna.
Seguiranno due sessioni:
Lo scenario: i mercati finanziari, le reti illecite, l´ipotesi nonviolenta e l´altra economia coordinata da Lorenzo Guadagnucci;
Le pratiche: la finanza etica come occasione di pacificazione, coordinata da Sabina Siniscalchi, di Banca Etica.

Nella seconda sessione è previsto, tra gli altri, l´intervento del presidente della BCC di Treviglio e Geradadda, Gianfranco Bonacina, che parlerà del progetto immigrati realizzato dalla Banca. Infine, le conclusioni ( società civile e mondo bancario a confronto per un modello di credito nonviolento) con gli interventi di Corrado Passera, amministratore delegato di Banca Intesa, Fabio Salviato, presidente di Banca Etica, Pierluigi Vigna, procuratore nazionale Antimafia, e don Luigi Ciotti di Libera.
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra