05/10/2004 Finanza solidale
Un bond etico dalle BCC del Friuli-Venezia Giulia

Attraverso il collocamento di obbligazioni etiche emesse dalle BCC per un ammontare complessivo di 5 milioni di euro, il 20% della cedola netta verrà ceduto alle Caritas delle quattro diocesi del Friuli Venezia Giulia, che impegneranno la somma per aiutare gli extracomunitari regolari in cerca di occupazione, le famiglie in difficoltà e le mamme con minori.

Le obbligazioni di durata triennale, a un tasso fisso lordo del 3%, con cedola semestrale, possono essere sottoscritte fino al 15 ottobre prossimo.
“Questo è un modo concreto – spiega il presidente della Federazione delle BCC Italo Del Negro – di dimostrare come il sistema del Credito Cooperativo sappia fare banca in favore della comunità”.

Oltre alle numerose attività di sostegno al mondo dell´associazionismo e del volontariato, che da sempre contraddistinguono l´operatività del Credito Cooperativo, “l´emissione delle obbligazioni etiche vuole rappresentare un passo in più nei confronti di quelle iniziative finalizzate a intervenire concretamente per migliorare la qualità della vita delle persone che vivono situazioni di disagio”.

I fondi raccolti verranno utilizzati per aiutare gli extracomunitari regolari in cerca di occupazione, le famiglie in difficoltà e le mamme con minori.



Ulteriori informazioni presso le BCC del Friuli Venezia Giulia e presso le Caritas di:

Concordia-Pordenone
Via Martiri Concordiesi, 2
Tel. 0434 221222

Gorizia
Via Vittorio Veneto, 74
Tel. 0481 531847

Trieste
Via Cavana, 15
Tel. 040 3185481-3185482

Udine
Via Treppo, 3
Tel. 0432 414502-414503
Extranet del Credito Cooperativo
entra
Area riservata ai sindaci delle BCC-CR
entra